La mamma no vax: “Così li freghiamo”

Un servizio speciale. I contrari ai vaccini non cambiano idea e hanno scoperto come non ottemperare all’obbligo: in Brianza sono almeno 150

La mamma no vax: “Così li freghiamo”
Cronaca 24 Ottobre 2017 ore 15:10

La mamma no vax: “Così li freghiamo”

Servizio speciale

“Abbiamo firmato che li faremo vaccinare entro l’anno ma è tutto un bluff”. A parlare, chiedendo l’anonimato, è una mamma «No Vax». Contraria da sempre, ma particolarmente attiva e agguerrita da quando il Governo ha dato un giro di vite sulle coperture vaccinali. E’ lei a raccontarci che i genitori brianzoli hanno escogitato diversi metodi per riuscire a temporeggiare e a non vaccinare i comunque i figli permettendo loro di restare a scuola. Un servizio speciale sul Giornale di Monza in edicola da oggi, martedì 24 ottobre e nell’edizione sfogliabile per pc, smartphone e tablet.

Tutti i dati in Brianza

Inadempienti, documentazioni non inviate, no vax e obblighi. Il fenomeno spiegato attraverso i dati e le analisi sul Giornale di questa settimana.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità