“La rimozione dell’amianto resta un miraggio”

Lo ha evidenziato il Movimento 5 Stelle in un incontro a Varedo: "Averlo in casa è molto pericoloso"

“La rimozione dell’amianto resta un miraggio”
Cronaca 12 Novembre 2017 ore 08:40

Un miraggio la rimozione dell’amianto in tutte le abitazioni e negli edifici pubblici.

“Siamo al punto di partenza”

Lo ha sostenuto il Movimento 5 Stelle in un incontro che si è tenuto a Varedo. Presenti, oltre ai due consiglieri comunali grillini Stefano Guagnetti e Silvia Teston,  anche il consigliere regionale Gianmarco Corbetta e il parlamentare Massimo De Rosa. «Nonostante dal 2005 ci sia un piano regionale sull’amianto siamo ancora al punto di partenza. Il primo step avrebbe dovuto essere quello di una mappatura prima del piano di bonifica. I cittadini avrebbero dovuto autosegnalare la presenza di amianto ai propri Comuni, ma ciò è avvenuto solo in minima parte. Non erano nemmeno previste sanzioni per chi non segnalava» è intervenuto Corbetta. Di conseguenza mappatura e piano di bonifica non ci sono.

“Un tema impopolare per i politici”

«E’ un tema molto impopolare da affrontare per i politici. I cittadini devono spendere soldi per la rimozione e nessuno se la sente di obbligarli a farlo. Il problema è che l’amianto è realmente pericoloso» ha ricordato Corbetta. Sul tema della sicurezza è tornato De Rosa: «Da quando ci si ammala al primo sintomo passano anche 30 anni. I cittadini vanno sensibilizzati su questo tema. E’ veramente pericoloso avere l’amianto in casa. Vanno aiutati a sostenere le spese di rimozione, ma i cittadini risparmierebbero comunque in salute».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità