Menu
Cerca
Convegno su tre giorni

La stupefacente rete contro le devianze giovanili

Prefettura, Istituzioni provinciali e Associazione "Vittime del dovere" insieme per il contrasto al fenomeno.

La stupefacente rete contro le devianze giovanili
Cronaca Monza, 13 Maggio 2021 ore 22:27

La stupefacente rete contro le devianze giovanili. Prefettura, Istituzioni provinciali e Associazione "Vittime del dovere" insieme per il contrasto al fenomeno.

La stupefacente rete contro le devianze giovanili

La devianza giovanile, in particolare riferita all’assunzione di droga, all’abuso di alcolici e al cyberbullismo, è al centro di tre giornate di sensibilizzazione in programma il 17, 19 e 21 maggio.

L’iniziativa è promossa dalla Prefettura di Monza e della Brianza, insieme all’Amministrazione provinciale, alle Istituzioni sanitarie, alle Forze di polizia, all’Ufficio scolastico, al Comune di Monza e con la collaborazione dell’Associazione «Vittime del dovere».

I tre incontri online sono destinati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, ma attraverso i canali social (YouTube e pagina Facebook dell’Associazione Vittime del dovere) potranno essere seguiti da tutti i cittadini interessati. Nel corso della prima giornata saranno esaminati gli effetti che i comportamenti devianti determinano sul piano della salute, con riferimento da una parte agli assuntori di sostanze stupefacenti e alcoliche, dall’altra alle vittime di bullismo.

Nella seconda giornata, invece, saranno analizzate le conseguenze di carattere giuridico che l’ordinamento ricollega, tanto sul piano penale quanto amministrativo, a condotte devianti.

Nel corso della terza giornata, infine, saranno presentati i servizi territoriali indirizzati a fornire supporto di carattere sanitario, psicologico e sociale a soggetti bisognosi di assistenza.

"Un lavoro di sensibilizzazione rivolto ai giovani"

"I comportamenti devianti, il cui carattere antisociale è spesso sottovalutato, incidono sensibilmente sugli equilibri della vita di comunità - ha osservato il Prefetto Patrizia Palmisani - è dunque importante portare avanti un lavoro di sensibilizzazione rivolto in particolare ai giovani, al fine di presentare i rischi e le conseguenze che certe scelte sbagliate sono in grado di determinare sulla salute, sugli equilibri familiari e sull’intera società".

Il programma della tre giorni

Necrologie