Cronaca
Macherio

L'abbraccia e le sfila il Rolex dal polso

L’episodio è stato messo a segno venerdì scorso intorno le 11.30 in via Vittorio Veneto.

L'abbraccia e le sfila il Rolex dal polso
Cronaca Caratese, 14 Luglio 2022 ore 16:00

Un abbraccio e il Rolex sparisce insieme alla ladra fuggita in auto con un complice. E' successo nei giorni scorsi a Macherio.

Le sfila il Rolex

È la disavventura capitata a una macheriese in centro paese. La settimana prima la stessa cosa era successa al caratese Antonio Tagliabue, ex imprenditore di 80 anni, vittima di un furto tra Agliate e Verano Brianza. Un colpo in pieno giorno, quello avvenuto a Macherio, con la malvivente che è riuscita a impossessarsi del prezioso oggetto e a dileguarsi in pochi secondi. L’episodio è stato messo a segno venerdì scorso intorno le 11.30 in via Vittorio Veneto. La donna, di ritorno da una commissione in farmacia, stava salendo sulla propria autovettura parcheggiata in via Veneto quando, a un tratto, le si avvicina una bella ragazza con i capelli neri raccolti, non molto alta e la mascherina indossata. Con la scusa di chiederle alcune informazioni stradali, le chiede di scrivere il nome della via su un foglietto. Avevo messo il cagnolino in auto, il tempo di appoggiare la mano sul finestrino per scrivere, la ladruncola è riuscita ad avvicinarsi alla vittima per abbracciarla e, con una mossa estremamente furtiva, le ha sfilato l’orologio.

Il racconto della vittima

"Mi aveva anche riferito che stava cercando lavoro, era molto gentile - il racconto della vittima - Onestamente le ho anche detto che poteva lasciarmi il suo contatto e, nell’eventualità, avrei potuto interessarmi. Sinceramente non ho minimamente realizzato cosa stesse accadendo. In effetti il suo abbraccio non era per ringraziarmi ma era di tutt’altra intenzione. La ragazza si è poi diretta verso il suo complice che la stava aspettando in auto con il motore acceso, pensavo andasse a prendere il numero di telefono, come lei mi ha fatto credere, invece si è dileguata dirigendosi verso Sovico" ci ha raccontato la donna che, in realtà, si è accorta del prezioso sparito solo una volta rientrata a casa. Ha così realizzato che quell’abbraccio era l’escamotage per toglierle dal polso l’orologio. Un furto dunque con destrezza. La tecnica è sempre la stessa, una ragazza dai modi gentili si avvicina al malcapitato abbracciandolo per poi fuggire con la refurtiva. Un appello dunque ai cittadini a porre molta attenzione e a segnalare immediatamente alle forze dell’ordine situazioni strane al fine di non incorrere in furti o eventi spiacevoli.
La donna, dispiaciuta e amareggiata, non ha potuto far altro che segnalare l’accaduto al comando della Polizia locale. Nei mesi scorsi un episodio simile era accaduto anche a Biassono senza tuttavia andare a segno grazie alla destrezza del malcapitato.

Il servizio completo è pubblicato anche sul Giornale di Carate in edicola da martedì 12 luglio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie