Fuga rocambolesca

Ladro inseguito dai carabinieri e arrestato ad Arcore

I carabinieri hanno arrestato un ladro sorpreso con  un Rolex appena rubato in un appartamento a Correzzana.

Ladro inseguito dai carabinieri e arrestato ad Arcore
Vimercatese, 25 Settembre 2020 ore 12:31

Ladro inseguito dai carabinieri e arrestato ad Arcore. Ieri sera, giovedì 24 settembre 2020, i carabinieri hanno arrestato un ladro sorpreso con  un Rolex appena rubato in un appartamento a Correzzana.

Ad acciuffare il malvivente sono stati i carabinieri della Sezione Radiomobile della compagnia di Monza che hanno arrestato per furto in abitazione e resistenza a Pubblico Ufficiale un cittadino di 22 anni albanese, con precedenti.

Inseguimento iniziato a Correzzana

Tutto ha inizio quando i militari impiegati nel pronto intervento hanno notato due vetture sospette durante un servizio di controllo del territorio: anziché fermarsi all’alt e sottoporsi alle operazioni di identificazione i due conducenti hanno proseguito la corsa ed è scattato l’inseguimento. Mentre una delle due auto riusciva a far perdere le proprie tracce, i militari riuscivano a raggiungere la seconda autovettura una Bmw serie 1 in quella piazza del comune, riuscendo a fermare la corsa del mezzo tra le strade cittadine e sempre salvaguardando l’incolumità degli altri automobilisti e dei passanti.

I ladri hanno tentato la fuga a piedi

Dall’auto sono scese due persone che hanno proseguito la corsa a piedi per il centro cittadino. Uno dei due malviventi è riuscito a far perdere le proprie tracce mentre il 22enne albanese è stato rintracciato poco dopo all’interno di una palazzina e arrestato: addosso aveva anche un orologio Rolex che è poi risultato rubato poco prima da un’abitazione di Correzzana. Il ladro è stato accompagnato nella caserma di via Volturno a Monza, mentre la refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Ferito anche un militare

Nel corso del frenetico inseguimento un militare è scivolato procurandosi delle escoriazioni ai polsi mentre il 22enne arrestato, nello scavalcare vari cancelli per guadagnarsi invano la fuga, si procurava una distorsione alla caviglia.

Fissata per la mattinata odierna la celebrazione del rito direttissimo.

L’articolo completo lo potrete leggere sul Giornale di Vimercate in edicola a partire da martedì 29 settembre 2020

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia