Ladro rom sorpreso a rubare: arrestato e condannato

Il 35enne, pluripregiudicato e con alle spalle numerosi precedenti, è stato sorpreso in via Padova a Carate mentre frugava all’interno di una borsetta dopo avere messo a soqquadro armadi e cassetti.

Ladro rom sorpreso a rubare: arrestato e condannato
Caratese, 23 Luglio 2018 ore 14:53

Sorpreso a rubare, arrestato e condannato. E’ finito nei guai un ladro di etnica rom.

In fuga dopo il furto a Carate Brianza

Era arrivato a Carate per tentare l’ennesimo furto ma è stato sorpreso con le «mani nel sacco» dalla proprietaria di casa che ha chiesto l’intervento dei carabinieri. E’ stato arrestato nella tarda mattinata di martedì Gringo Stajanovic, 35enne di etnia rom residente in provincia di Torino. Il giovane ladro è stato fermato mentre cercava di fuggire dopo essersi introdotto all’interno di un’abitazione di via Padova. Accompagnato in caserma, l’uomo è stato processato l’indomani in Tribunale a Monza e condannato ad una pena di due anni di reclusione e al pagamento di una multa di 800 euro. A dare l’allarme è stata proprio la padrona di casa, classe 1971, che aveva lasciato momentaneamente socchiusa la porta per recarsi in cortile a sbrigare alcune faccende.

Il 35enne, pluripregiudicato e con alle spalle numerosi precedenti per furti e rapina, è stato sorpreso mentre frugava all’interno di una borsetta dopo avere messo a soqquadro armadi e cassetti in cerca di preziosi e denaro. Colto sul fatto, il giovane rom si è dato alla fuga a piedi ma sulla strada c’erano i carabinieri della caserma cittadina che lo hanno tratto in arresto.
Processato a Monza e poi condannato. Dagli accertamenti il trentacinquenne è risultato in possesso di numerosi nomi alias.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia