Ladro seriale algerino con obbligo di espulsione arrestato a Monza

Prima ha rubato una bicicletta sradicando dall'asfalto il cartello stradale al quale era incatenata, poi ha frugato in un'auto in sosta

Ladro seriale algerino con obbligo di espulsione arrestato a Monza
Cronaca 27 Giugno 2017 ore 09:36

Ladro seriale algerino con obbligo di espulsione arrestato a Monza

E’ successo ieri, lunedì 26 giugno

E’ stato visto da un cittadino monzese mentre armeggiava su una bicicletta in zona via Guerrazzi, all’altezza della chiesa di San Giuseppe, in pieno giorno.

L’identikit

L’uomo, un 38enne algerino di carnagione scura, con i capelli ricci, vestito con una maglia nera e un pantaloncino blu, era intento a rubare una bicicletta di colore celeste con cestello nero, attaccata con una catenaa un palo della segnaletica stradale.

Ladro in azione

Il ladro, dopo aver divelto il cartello stradale, è salito in sella al ciclo e si è diretto verso via Silva. Poi però avrebbe invertito la marcia, andando verso Corso Milano. Ed è stato proprio lì che sarebbe stato intercettato dai poliziotti, precisamente in prossimità dell’intersezione con via Pacinotti.

Pizzicato

L’uomo è stato visto mentre rovistava all’interno di un’auto in sosta. L’elemento essenziale per il riconoscimento dell’uomo: a fianco dell’auto in sosta c’era la bicicletta rubata qualche minuto prima. Ma il ladro, quando si è accorto della Polizia ha tentato la fuga, entrando in un negozio in via Pacinotti con un oggetto trafugato dall’auto.

Fermato dalla Polizia

L’uomo è stato subito perquisito e gli oggetti trafugati dall’auto sono stati restituiti al proprietario legittimo. Il ladro era riuscito ad aprire la macchina sfruttando una lieve apertura dei finestrini.

Il ladro è stato accompagnato in Commissariato

Gli accertamenti in Commissariato hanno poi confermato che il ladro algerino era già un volto noto alle Forze dell’ordine con una serie di precedenti di polizia. Senza fissa dimora, tossicodipendente e pregiudicato. Nello specifico l’uomo ha alle spalle denunce per reati contro il patrimonio, per stupefacenti, oltre che reati inerenti la violazione delle norme sull’immigrazione. A suo carico ci sarebbe anche un ordine del Questore di uscire dallo Stato e un ordine di espulsione, entrambi non ottemperati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità