Lasciano morire di fame due cani. A processo

I due imputati, un uomo e una donna, sono domiciliati a Monza.

Monza, 26 Dicembre 2018 ore 15:03

Lasciano morire di fame due cani, finiscono a processo in tribunale. Nei guai un uomo e una donna domiciliati a Monza.

Lasciano morire di fame due cani, a processo

Non avrebbero rifocillato per giorni con acqua e cibo i loro animali riducendoli alla fame e alla morte. Disidratati e stanchi i due cani sono deceduti nel cortile di casa senza che nessuno avesse potuto dare loro un aiuto. Una storia terribile finita in questi giorni in tribunale a Monza. A finire sul banco degli imputati  un uomo di 48 anni  e una donna di 39 anni, entrambi domiciliati a Monza. Al tempo dei fatti oggetto di contestazione i due vivevano nel Comune di Cusano Milanino.

Secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto, i due imputati si sarebbero allontanati da casa per alcuni giorni, lasciando i cani nel cortile. Secondo la pubblica accusa, gli animali non avrebbero più ricevuto per giorni cibo e acqua. Fino a morire di fame.

I fatti risalgono a quasi quattro anni fa

L’episodio oggetto di contestazione risale al 2 gennaio del 2015. Appena dopo Capodanno, motivo per cui è ipotizzabile che la coppia si fosse allontanata magari solo per una vacanza. I cani, però, erano rimasti a casa, senza che nessuno potesse sostenerli. Una vicenda atroce per la quale ora i due imputati rischiano tantissimo.

Purtroppo le violenze sugli animali, a vario titolo, restano molto diffuse nonostante le campagne di sensibilizzazione che costantemente vengono proposte e l’inasprimento delle sanzioni in sede penale.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia