L'asfaltatura di via Roma infiamma il Consiglio a Lentate

Addio porfido, arriva il cemento: la minoranza non condivide la scelta.

L'asfaltatura di via Roma infiamma il Consiglio a Lentate
Seregnese, 25 Maggio 2018 ore 10:14

L'asfaltatura di via Roma ha infiammato il Consiglio comunale di ieri sera, a Lentate sul Seveso.

Polemica sulle buche rattoppate e sull'asfaltatura

Dopo la polemica dei giorni scorsi sulle buche della strettoia in porfido rattoppate con il cemento e i chiarimenti del vicesindaco Matteo Turconi, che ha precisato come si trattasse di un intervento provvisorio in attesa di quello definitivo, durante la seduta del Parlamentino la via Roma è tornata al centro del dibattito. La sua sistemazione rientra infatti in uno degli interventi finanziati con le variazioni di bilancio elencate dal sindaco Laura Ferrari: l'Amministrazione ha stanziato 30mila euro per l'asfaltatura della via.

Addio porfido, arriva l'asfalto

Addio porfido, quindi, arriverà l'asfalto. Una soluzione che non ha per niente convinto il consigliere Pd Marco Cappelletti: "Siamo contrari a questa scelta, anche perché leggendo la relazione degli esperti e degli architetti l'utilizzo del porfido era indicato per dare bellezza al centro di Lentate. Via Roma è il trait d'union tra piazza San Vito e piazza Roma, già qualche anno fa erano stati tolti gli alberi in piazza, adesso mettiamo l'asfalto, questo spazio urbano si sta impoverendo". "Gli Uffici dopo una serie di sopralluoghi hanno chiarito che questo tratto di strada non sarebbe potuto resistere un altro inverno in queste condizioni - ha replicato Turconi - Inoltre, valutando il costo della materia prima, pari a cinque volte quello dell'asfalto, e considerando le risorse a disposizione, al momento la soluzione migliore è quella dell'asfaltatura. Poi, quando ci saranno le possibilità, vedremo come abbellire". "Non era forse il caso di ragionarci un attimo meglio e di pensare a una riqualificazione complessiva?", è intervenuto il capogruppo di "Cittadini per Lentate" Giuseppe Beretta. "Si staccano i sampietrini, data l'urgenza del problema questa era l'unica soluzione possibile", ha ribadito Turconi.

 

 

 

Necrologie