L’Auxologico raddoppia, nuovi servizi a Meda

Presentato il progetto di ampliamento della sede dell'Istituto, inserito nel programma di intervento "Besana 1" tra via Pace e via Gagarin

L’Auxologico raddoppia, nuovi servizi a Meda
10 Maggio 2017 ore 15:34

L’Istituto Auxologico raddoppia e amplia la propria offerta sanitaria in accordo e sinergia con il territorio di Meda.

Presentato il programma di intervento “Besana 1”

Presentato il progetto della nuova sede dell’Istituto, inserito nel programma di intervento tra via Pace e via Gagarin. Il sindaco Gianni Caimi ha illustrato i passaggi del piano di intervento “Besana 1”, che porterà in città tanti nuovi servizi, tra cui, appunto, quelli sanitari.

Un intervento che rientra nel più ampio progetto di recupero del centro storico e di valorizzazione del territorio, come ha sottolineato anche il direttore generale dell’Auxologico Mario Colombo, che quindi ha spiegato: “Da 50 anni l’Auxologico coniuga la sua missione di istituto di ricovero e cura a carattere scientifico con l’intenzione di offrire al più vasto pubblico i vantaggi derivati dall’essere costantemente all’avanguardia in campo sanitario, tanto per la ricerca medica, quanto per la diagnostica, la cura e la riabilitazione”.

La nuova sede dell’Auxologico nell’area tra via Pace e via Gagarin

La nuova sede si inserisce in un contesto di riqualificazione urbanistica che sostituisce l’originaria previsione di un insediamento residenziale, offrendo servizi di interesse pubblico, rivolti alla persona, l’ampliamento dello spazio verde, il miglioramento della viabilità, la dotazione esclusiva di parcheggi a favore degli utenti del centro sanitario (100 posti) e l’ampliamento del numero di posteggi a uso pubblico, oltre che il raccordo con le piste ciclabili del territorio. In particolare l’Auxologico offrirà 2500 metri quadrati di servizi sanitari, con attrezzature diagnostiche all’avanguardia e l’ampliamento dei servizi di prevenzione, diagnosi e cura.

Un percorso di prevenzione, diagnosi e cura delle patologie del seno

Tra i servizi offerti anche un percorso di prevenzione, diagnosi e cura delle patologie della mammella, in collaborazione con l’Asst di Monza. Soddisfatto il direttore generale Matteo Stocco: “Siamo orgogliosi che l’Istituto Auxologico ci abbia scelto per questa sinergia, inserendosi così nella rete dei servizi territoriali e della presa in carico”.

Positivo il commento del vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala: “La Breast Unit dell’Asst di Monza si è rivelata un’eccellenza della Brianza e della Lombardia e l’accordo con l’Istituto Auxologico consentirà ai pazienti di poter stabilire un filo diretto, tramite la presenza in loco del personale medico del San Gerardo. Questo accordo è la dimostrazione che la collaborazione tra sanità pubblica e privata è possibile e può portare a ottimi risultati”.

Grande soddisfazione anche da parte del presidente del Consiglio comunale medese Bruno Molteni, del presidente dell’Auxologico Michele Colasanto, del direttore generale dell’Asst di Vimercate Pasquale Pellino, del presidente della Provincia di Monza e Brianza Gigi Ponti e del direttore dell’area distrettuale di Monza dell’Ats Lorenzo Brugola.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia