Cronaca

Lavoratori della Sangalli in sciopero: presidio sotto il Comune

"Abbiamo lavorato per tutto il periodo del Covid. E l'azienda ci ringrazia dimezzandoci il premio di fine anno"

Lavoratori della Sangalli in sciopero: presidio sotto il Comune
Cronaca Monza, 15 Febbraio 2021 ore 09:42

Lavoratori della Sangalli in sciopero. Nella mattinata di oggi, lunedì 15 febbraio 2021, il presidio sotto il Comune di Monza. “Abbiamo lavorato per tutto il periodo del Covid. E l’azienda ci ringrazia dimezzandoci il premio di fine anno”.

Sciopero dei lavoratori della Sangalli

Lo sciopero,  indetto da Flaica Uniti-Cub, ha preso il via alle prime luci dell’alba fuori dalla sede della Sangalli in via Fermi. Gli operatori si sono poi spostati in piazza Trento e Trieste, sotto il Comune dove sperano di essere ricevuti dal sindaco Dario Allevi e dall’assessore all’Urbanistica Martina Sassoli.

Una cinquantina gli operatori in presidio, su un totale di 167 dipendenti. “Secondo l’azienda rappresentiamo solo il 12 per cento della forza lavoro, eppure oggi sono operativi solo 32 precettati e sono solo una decina i lavoratori che hanno scelto di non fare lo sciopero – hanno tenuto a sottolineare Enzo Cuttitta, rappresentante Rsa e Mattia Scolari, segretario provinciale Flaica Cub – Quest’anno i lavoratori dell’igiene ambientale cittadina si troveranno il premio di risultato dimezzato. L’azienda, infatti, ha ben pensato di porre al tavolo delle trattative delle condizioni che noi riteniamo inaccettabili per impedire il rinnovo del vecchio accordo. Da un premio di risultato che fino al 2019 garantiva ai lavoratori di percepire anche 650 euro annuali, se non oltre, quest’anno, se ne ritroveranno in busta paga poco più di 200″.

Un “taglio” che i lavoratori non si aspettavano, “anche perché abbiamo lavorato per tutto il periodo del Covid, lockdown compreso. L’azienda ha proposto un’indennità giornaliera pari a 16 centesimi, ma non è sufficiente. Ci aspettavamo un trattamento migliore, tanto più che si è appena riaggiudicata il maxi appalto per i servizi di igiene urbana di Monza per un valore di 111 milioni di euro. Per questo vogliamo parlare col sindaco. Il Comune deve prendere una posizione”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli