Menu
Cerca

Lavoratori Linkra Compel da 7 mesi senza stipendio VIDEO

Presidio a Monza sotto la Prefettura

Lavoratori Linkra Compel da 7 mesi senza stipendio VIDEO
Cronaca 03 Novembre 2017 ore 11:26

Lavoratori Linkra Compel da 7 mesi senza stipendio. Una situazione diventata drammatica e che per molti dei più di 300 ex dipendenti dell’azienda con sede ad Agrate e a Cornate non è più sostenibile.

Situazione drammatica

Esclusi dalla cessione dei rami d’azienda alla francese Cordon, operazione portata a termine all’inizio dell’anno e che ha consentito di salvare circa 150 lavoratori, i 300 da aprile scorso non percepiscono  nemmeno la cassa integrazione straordinaria. Un problema più che altro burocratico che però ha messo in ginocchio molte famiglie.

Appello al prefetto

I cassintegrati si sono trovati nella mattinata di oggi, venerdì, a Monza, sotto la sede della Prefettura per chiedere che il prefetto Giovanna Vilasi interceda presso il Ministero del lavoro che, inspiegabilmente, non ha ancora emanato il decreto che consenta all’Inps di erogare la cassa integrazione.

I sindacati

“La situazione per la maggior parte dei lavoratori sta diventando drammatica con pesantissimi risvolti sociali – hanno spiegato Angela Mondellini, segretaria Fiom Cgil di Monza e Brianza, e Gabriele Fiore della Cisl di Monza e Brianza – L’accordo per la cassa è stato raggiunto in Regione a fine luglio con retroattività dal primo di aprile. Ad oggi, però, il ministero non ha ancora emanato il decreto. Abbiamo quindi 300 persone che da sette mesi non percepiscono nulla. La situazione è ormai drammatica. Abbiamo famiglie monoreddito che quindi non hanno più nemmeno un euro e persino casi di coniugi, con famiglie a carico,  che lavoravano entrambi per la Linkra Compel e che non hanno più alcuna fonte di reddito. Auspichiamo che il prefetto possa intervenire immediatamente presso il ministero”.

Una volta firmato il decreto servirà poi altro tempo perché i pagamenti diventino effettivi. L’auspicio dei cassintegrati è  che i bonifici, arretrati compresi,  possano arrivare almeno entro Natale.

Necrologie