Le differenze come ricchezza: pranzo di condivisione tra comunità

A Cesano Maderno riso, cous cous e pizzoccheri "per lanciare un messaggio contro la paura del diverso che si sta diffondendo". 

Le differenze come ricchezza: pranzo di condivisione tra comunità
Seregnese, 07 Ottobre 2019 ore 15:20

La comunità parrocchiale di San Pio X di Cesano Maderno si apre all’inclusività con l’iniziativa conviviale dal titolo “Riso, cous cous e pizzoccheri” di sabato 12 ottobre.

Le differenze come ricchezza

All’ora di pranzo in oratorio sarà possibile mangiare tutti insieme del riso con verdure preparato dalle comunità pakistana e senegalese, il cous cous marocchino e i pizzoccheri della tradizione italiana. Durante il pomeriggio seguiranno brevi testimonianze, una per comunità, di persone che vivono in Italia da dieci o quindici anni e, in conclusione, ci sarà un momento di canti e balli tradizionali dei diversi Paesi.

Un pranzo contro la paura del diverso

L’iniziativa è proposta dalla comunità pastorale Pentecoste, insieme al Forum delle comunità, alla cooperativa Le Stelle e alla Caritas. L’idea di questo evento, però, è di Barbara Franchini, come spiega lei stessa: “Ho partecipato a una serata simile a Desio e ne ho parlato dopo la messa con don Davide D’Alessio del Villaggio Snia, che ha accolto molto positivamente il mio suggerimento. L’obiettivo è conoscerci condividendo lo stesso tavolo e mostrare come le differenze, gastronomiche e non, siano in realtà una vera ricchezza. E’ anche un modo per lanciare un messaggio contro la paura del diverso che si sta diffondendo ultimamente”.

La prima iniziativa di una lunga serie

“Spero che questo pranzo non sia un fuoco fatuo – continua Barbara –  ma la prima di una serie di iniziative di aggregazione interculturale. Sabato ci aspettiamo circa duecento persone e vorremmo crescere sempre di più, oltre a estendere l’invito anche alla comunità cinese, a quella albanese e a quella romena”.
Il pranzo è aperto a tutti, basta iscriversi alla segreteria del San Pio X o contattare direttamente gli organizzatori.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve