Le farmacie comunali cambiano gestore

Proposta della Lega: "Perché non tenere una farmacia aperta h 24 come a Lissone?".

Le farmacie comunali cambiano gestore
Desiano, 16 Luglio 2019 ore 22:38

Le tre farmacie comunali cittadine (via Garibaldi, corso Italia, via Sempione) di Desio acquisite da Admenta Italia, controllata del gruppo McKesson, presente in Italia da 20 anni. L’operazione, già prospettata nei mesi scorsi, è andata a buon fine dopo il via libera dell’Antitrust.

Le farmacie comunali acquisite da Admenta Italia

La notizia non interessa solo la Brianza, perché sono ben 27 le farmacie acquisite dalla società, tutte del network Pharmacoop. Di queste, due a Bergamo, tre in città, quattordici a Modena, due a Sassuolo e sei a Padova. La novità rappresenta una tappa importante nel processo di espansione e di crescita del Gruppo Admenta, che rafforza ulteriormente la presenza capillare sul territorio italiano – con il brand LloydsFarmacia – e consolida il ruolo di leader di settore nel panorama nazionale, portando il numero totale di farmacie (gestite e affiliate) e parafarmacie ad oltre 250.

Le quote di minoranza restano in possesso dei Comuni

Le quote di minoranza delle singole società operative rimangono in possesso dei  comuni. Così come aveva già evidenziato a suo tempo il sindaco, Roberto Corti, “cambia il partner ma non la modalità di controllo del Comune rispetto alla società”. Resta la possibilità di un miglioramento dei servizi. “Siamo venuti a conoscenza di questa novità sul fronte delle farmacie comunali – evidenzia Andrea Villa, il capogruppo della Lega in Consiglio comunale – Questo gruppo, LloydsFarmacia che è l’insegna del Gruppo Admenta Italia, già gestisce le farmacie comunali di Lissone. E lì l’apertura è h 24. Ci piacerebbe che anche a Desio si arrivasse ad avere le farmacie h 24 che così si eviterebbe, nel caso servisse, di dover cercare la farmacia aperta sul territorio, perdendo magari tempo prezioso».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia