coronavirus

Lesmo, chiudono i parchi e il cimitero

Dopo le polemiche ecco la disposizione dell'Amministrazione comunale

Lesmo, chiudono i parchi e il cimitero
Vimercatese, 12 Marzo 2020 ore 12:38

A Lesmo chiudono i parchi e il cimitero.

Questa la decisione presa proprio qualche minuto fa dall’Amministrazione comunale, che attraverso una comunicazione ufficiale ha disposto la chiusura di tutte le aree verdi pubbliche e del camposanto in seguito alle più recenti disposizioni legate all’emergenza sanitaria del Coronavirus.

Lo stop dopo le polemiche

“Il Sindaco ha deciso, con decorrenza immediata, la CHIUSURA DEI PARCHI PUBBLICI E DEL CIMITERO, fino a data da stabilirsi”

Queste le parole del primo cittadino Roberto Antonioli, che dunque ha deciso di sigillare gli ingressi dei luoghi più a rischio assembramento. Uno stop che ha fatto seguito ad alcuni vibranti proteste da parte di una buona fetta della cittadinanza, che nelle ultime ore aveva criticato l’operato dell’Esecutivo nella gestione di questo momento di emergenza sanitaria. In particolare, a finire dell’occhio del ciclone, era stata la mancata comunicazione della chiusura dei parchi cittadini, affollati nonostante la quarantena.

Comunicazione che invece ora è arrivata, con la disposizione che sarà immediatamente esecutiva.

Farmacia e altri servizi aperti

Di seguito, le altre disposizioni indicate nel comunicato del Comune.

La Farmacia Ambrosiana della dott.ssa Redaelli si rende disponibile per la consegna a domicilio dei medicinali: è possibile contattare le farmacia telefonicamente al numero 0396980915, o via Whatsapp al numero 3312345255.

Sono SOSPESE le attività commerciali di vendita al dettaglio, le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) e di servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti); restano APERTE le sole attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità (sia i negozi di vicinato, sia le attività presenti nei mercati rionali, nei supermercati e nei centri commerciali)

Restano APERTI edicole, tabaccai, farmacie, para-farmacie, lavanderie, ferramenta, servizi funerari e mense; è POSSIBILE per le attività di ristorazione la consegna a domicilio; restano APERTE le attività di ristorazione delle aree di rifornimento carburante; restano APERTI i servizi bancari e assicurativi.

Restano ATTIVE le attività della filiera agricola e zootecnica; le PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI GARANTISCONO I SERVIZI essenziali, mentre il TRASPORTO PUBBLICO potrà subire variazioni e cancellazioni

Restano infine APERTE le attività di commercio al dettaglio che vendono: carburante, apparecchiature informatiche, materiale termo-idraulico, materiale igienico-sanitario, materiali per l’ottica, combustibile per riscaldamento domestico; sono APERTE le attività che effettuano vendite via internet, via telefono e via distributori automatici.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia