Lesmo: la “Zingara” vota alle primarie del Pd

Domenica mattina Iva Zanicchi si è presentata al seggio di piazza Dante tra lo stupore degli scrutatori

Lesmo: la “Zingara” vota alle primarie del Pd
02 Maggio 2017 ore 11:41

Iva Zaniccchi letteralmente folgorata dal ministro di Grazia e Giustizia Andrea Orlando. Talmente pazza di lui che domenica mattina “L’aquila di Ligonchio” si è recata al seggio delle primarie del Pd, nella ex scuola di piazza Dante a Lesmo, per votare Orlando.

Lo stupore degli scrutatori

L’ingresso della Zanicchi al seggio ha destato non poco stupore tra i militanti del Partito democratico. Questi ultimi  hanno accolto la famosa cantante, residente nel lussuoso residence di “Lesmo Green”, tra sorrisi e imbarazzi.

Le operazioni di voto sono durante una manciata di minuti, il tempo di entrare nella cabina e tracciare la preferenza sul nome di Andrea Orlando. “Quando mi hanno vista entrare sono quasi tutti svenuti – ha sottolineato scherzando Zanicchi raggiunta telefonicamente stamattina, lunedì, dalla nostra redazione – Chissà cosa avranno pensato”.

Stupore e imbarazzo tra i militanti del Pd confermato anche dall’assessore al Bilancio ed esponente del Pd lesmese Pino Franchini il quale non ha voluto commentare la notizia, trincerandosi dietro un secco: “No comment”.

Un amore nato in tv

Un vero e proprio colpo di fulmine, quello tra Zanicchi e Orlando, nato nei più importanti salotti della tv. Infatti l’endorsement della cantante al ministro della Giustizia è nato durante la trasmissione “Un giorno da pecora” su Rai Radio1: “E’ bello, giovane, parla bene, non si arrabbia mai”. Amore confermato anche nella trasmissione tv “Maurizio Costanzo Show”.

La risposta del candidato alla segreteria dem: “‘Dio come ti amo’, cantata da lei, è uno dei pezzi più struggenti della musica italiana”.

“Non ho tradito Forza Italia”…

A chi l’accusa di aver tradito le sue origini e le idee politihe vicine a Forza Italia , Zanicchi ha voluto così replicare: “Io sono una donna libera e questa è la democrazia – ha sottolineato Zanicchi – E  poi non c’è nessun tradimento in atto. Semplicemente sono pazza di lui, è bello, giovane, parla bene, non si arrabbia mai, è pacato e non promette mari e monti. Ho votato lui, anche se sapevo che avrebbe vinto Renzi.  E poi, lasciatemelo dire, Orlando è di La Spezia e io lì ho tantissimi parenti ed amici. Quando lui si affaccia alla finestra di casa, e guarda le montagne, lì c’è casa mia, Ligonchio, mica poco…”.

Rodrigo Ferrario

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia