Limbiate, il sindaco dà la caccia ai profughi accattoni

Segnalati alla Prefettura quattro profughi che chiedevano l'elemosina in vari punti della città. La loro presenza è stata notata dal sindaco Antonio Romeo che ha subito fatto intervenire la Polizia locale per identificarli.

Limbiate, il sindaco dà la caccia ai profughi accattoni
06 Novembre 2016 ore 08:55

Quattro profughi segnalati alla Prefettura: chiedevano l’elemosina in vari punti della città. La presenza di extracomunitari intenti nelle questua è stata notata dal sindaco Antonio Romeo che ha subito fatto intervenire la Polizia locale per identificarli, quindi la scoperta che su dodici, quattro sono ospiti di centri profughi.

Gli agenti hanno identificato otto extracomunitari che stazionavano davanti ai cimiteri, al centro commerciale e in altre zone al Villaggio Giovi e Pinzano, altri due li hanno fermati in centro. Tra loro, tutti comunque con regolare permesso di soggiorno,  c’è anche un nigeriano che è stato  ospite del centro profughi limbiatese nel 2011.

«Il controllo è stato effettuato per dare sicurezza ai cittadini del rispetto delle leggi – ha dichiarato il sindaco  – Non ho nulla contro i richiedenti asilo, ma trovo giusto che quando arrivano sul nostro territorio vengano informati di quello che possono e che non possono fare».

“LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER, SMARTPHONE, TABLET E PC

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia