cronaca

Limbiate: momenti di tensione all’orario di chiusura delle Poste

E' stato richiesto anche l'intervento dei Carabinieri.

Limbiate: momenti di tensione all’orario di chiusura delle Poste
Desiano, 24 Marzo 2020 ore 16:59

Limbiate: momenti di tensione all’orario di chiusura delle Poste. Alcune persone in coda, capendo che non sarebbero state servite, hanno iniziato a dare botte alla porta d’ingresso. Sono intervenuti anche i Carabinieri di Limbiate.

Limbiate: momenti di tensione all’orario di chiusura delle Poste

Si sono vissuti momenti di tensione ieri alle Poste di Limbiate, in via Fiume. In base a quanto è stato possibile ricostruire fino a questo momento erano circa le 13.30 quando gli addetti delle poste hanno comunicato ai clienti in coda, circa una ventina, che l’ufficio stava chiudendo. E’ infatti in vigore un nuovo orario che porta gli uffici postali a chiudere alle 13.30.

Ieri però qualcosa dev’essere andato storto. Al momento della chiusura dell’ufficio c’erano ancora diverse persone fuori in coda in attesa del turno. Una volta comunicata la chiusura, peraltro segnalata anche da appositi cartelli, alcune di queste persone avrebbero iniziato a tirare botte ai vetri e alla porta di ingresso, rendendo di difficile gestione la situazione.

L’intervento dei Carabinieri

Gli addetti all’ufficio postale si sono visti dunque costretti a chiamare i Carabinieri per cercare di placare gli animi di alcune persone. Dopo la chiamata alle Forze dell’Ordine la maggior parte della gente è tornata a casa e all’arrivo i Carabinieri non hanno rilevato criticità.

TORNA ALLA HOME

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia