A Limbiate rocambolesco inseguimento, doppia denuncia

Protagonisti gli agenti della Polizia locale durante un servizio anti-spaccio al Villaggio Sole

A Limbiate rocambolesco inseguimento, doppia denuncia
Cronaca 25 Giugno 2017 ore 10:00

Rocambolesco inseguimento al Villaggio Sole terminato dopo qualche minuto di paura. Protagonisti gli agenti della Polizia locale mentre stavano pattugliando una zona del quartiere, mettendo in atto un servizio mirato all’attività di spaccio. Un normale posto di blocco, forzato però da una “Fiat Panda”. I conducenti, invece di accostare, al segnale di stop hanno  accelerato. E’ così scattata la caccia all’auto sospetta. L’autovettura ha percorso ad alta velocità le vie del Villaggio, incurante dei semafori e con manovre rese ancora più pericolose dalle strade strette del quartiere.

Bloccata l’auto sospetta

I due agenti, con le loro motociclette, sono riusciti tuttavia a raggiungere l’auto e bloccarla. A bordo un 35 anni residente in città, che è stato subito bloccato.  L’altro passeggero, un cittadino marocchino di 33 anni con precedenti per spaccio, è riuscito invece a darsi alla fuga a piedi, dirigendosi verso i boschi tra Solaro e Limbiate. Uno degli uomini della Polizia locale lo ha rincorso, riuscendo a placcarlo.

L’accusa, resistenza a pubblico ufficiale

Ne è scaturita una colluttazione, ma fortunatamente ad avere la meglio è stato l’agente. Per il conducente, risultato assuntore di stupefacenti, sospensione e ritiro della patente e segnalazione alla Prefettura, come previsto dalla legge. I due sono stati inoltre denunciati  per resistenza a pubblico ufficiale. In più il marocchino, essendo irregolare, è stato accompagnato negli uffici della Questura di Milano.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità