Cronaca

Linea dura a Varedo con i morosi della mensa e il debito cala

Il Comuna ha annunciato che avrebbe esonerato dal servizio i bambini delle famiglie non in regola con i pagamenti e così ha recuperato il 60 per cento dei crediti.

Linea dura a Varedo con i morosi della mensa e il debito cala
Cronaca Desiano, 29 Ottobre 2018 ore 15:35

Linea dura a Varedo con i morosi della mensa e il debito cala. Il Comuna ha annunciato che avrebbe esonerato dal servizio i bambini delle famiglie non in regola con i pagamenti e così ha recuperato il 60 per cento dei crediti

Linea dura coi morosi della mensa

Niente pagamento, nessun servizio. Una linea dura con i morosi della refezione scolastica che ha permesso all’Amministrazione comunale di rientrare in poco tempo di buona parte del debito accumulato negli anni. Dai 220mila euro dei primi di luglio, il comune è riuscito a recuperare 137mila euro in due mesi. Per riuscirci è stato però necessario comunicare ai genitori che se non avessero ripianato le pendenze, i bambini sarebbero stati esonerati dalla mensa.

Il debito  era di 220mila euro

Il debito di 220mila euro comprendeva anche quello contratto da famiglie con figli che avevano concluso il ciclo scolastico. Gli uffici hanno iniziato il recupero crediti da chi avrebbe frequentato l’anno scolastico in corso. Sono state dunque inviate 539 lettere di sollecito (su 1150 bambini che usufruiscono del servizio) con pagamento da effettuare entro il 19 agosto. A quella data però l’incasso è stato di appena 4.350 euro. Troppo poco.

Hanno pagato quasi tutti a settembre

Gli uffici ci riprovano con un secondo sollecito a 372 famiglie comunicando per posta e telefonicamente che senza aver saldato il debito non sarebbe stata accettata l’iscrizione alla mensa. A fine agosto vengono incassati altri 9mila euro. L’obiettivo è ancora lontano, ma a primi di settembre c’è l’impennata: in dieci giorni, prima dell’inizio della scuola, l’ente locale introita 128mila euro. In totale sono stati recuperati 137mila euro.

Soddisfatto il sindaco

"E’ un dato molto positivo - nota il sindaco Filippo Vergani - grazie a questo provvedimento siamo riusciti a recuperare il doppio dell’anno scorso. Chiaramente se qualcuno era in difficoltà economica poteva chiedere aiuto ai servizi sociali, mentre a chi aveva un debito elevato abbiamo dato la possibilità di pagare in tre rate a fronte di un anticipo del 40 per cento della quota".

Resta un debito di 46mila euro

Risultano non ammessi alla mensa per morosità delle famiglie 29 bambini per un debito complessivo di 46mila 200 euro. Quanto ai debiti pregressi di famiglie con figli non più frequentanti le scuole di Varedo, arriverà invece una cartella esattoriale. "Mi piacerebbe che culturalmente la mensa vanga considerata un momento importante - ha auspicato - comunque ringrazio gli uffici per il grosso lavoro svolto, ringrazio i genitori che hanno capito l’importanza di questa azione. D’ora in poi saremo sempre attenti al recupero dei crediti".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie