Lutto per scuola e cultura, morta la professoressa Spelta

Lutto per scuola e cultura, morta la professoressa Pina Spelta. Era stata una colonna del Liceo Scientifico Frisi a Monza dove insegnava Inglese

Lutto per scuola e cultura, morta la professoressa Spelta
Cronaca Monza, 02 Gennaio 2021 ore 11:54

Lutto per scuola e cultura, morta la professoressa Pina Spelta. Era stata una colonna del Liceo Scientifico Frisi a Monza dove insegnava Inglese. Aveva 96 anni, compiuti a giugno. Dopo la pensione si era dedicata alla poesia, un campo dove aveva pubblicato numerose raccolte, riscontrando apprezzamenti nel mondo della cultura e delle associazioni letterarie. In particolare, la docente era molto appassionata della poesia ermetica. La professoressa è morta a ridosso dell’ultimo giorno dell’anno, mercoledì 30 dicembre, allo Spedale Civile di Brescia. I funerali oggi pomeriggio, sabato 2 gennaio, 2021, alle 14 alla chiesa parrocchiale di San Carlo, il quartiere dove risiedeva, a pochi centinaia di metri dalla scuola che tanto amava.

Lutto per scuola e cultura, addio alla storica prof

Pina Spelta era nata il 12 giugno 1924. Nella vita professionale di docente era stata una vera e propria colonna del Liceo Frisi dove insegnava Inglese e dove il suo apporto didattico e umano è ancora oggi ricordato con stima e affetto dagli ex colleghi e dagli ex studenti che non hanno mancato in queste ore di omaggiarla con messaggi di riconoscenza. “Un vero e proprio mito, severa, inflessibile, ma allo stesso tempo dalla grande caratura umana e appassionata alla sua missione didattica nel mondo della scuola e dei giovani”, il ritratto tracciato in queste ore dai suoi ex studenti. Lascia i nipoti Enrica, Carla e Giovanni. Commosso anche il ricordo dei condomini dello stabile di via Volturno dove abitava: “Cara mitica prof, i condomini di via Volturno ti ricordano con affetto”. Dopo il funerale, la professoressa Spelta verrà sepolta nel cimitero urbano cittadino.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità