Macherio, bufera all’asilo sulle vaccinazioni

Un genitore dell'infanzia ha ritirato la propria figlia

Macherio, bufera all’asilo sulle vaccinazioni
Cronaca 12 Settembre 2017 ore 08:30

Bufera all’asilo sulla questione delle vaccinazioni obbligatorie. Un genitore ha ritirato la figlia e accusato la scuola di “ghettizzare chi non è in regola”.

Il caso

E’ scoppiato durante una riunione di inizio anno scolastico indetta nella serata di martedì 5 settembre. A detta del genitore, che si è sfogato su Facebook, durante questo incontro sarebbero stati “letti in pubblico, durante la riconsegna dei libretti, i nomi delle famiglie dei bambini vaccinati, in regola con la consegna della documentazione, senza citare gli altri presenti in aula, non vaccinati o parzialmente vaccinati”.

Liste di prescrizione fasciste

Secondo il genitore, tale atteggiamento avrebbe “violato la privacy ed equivale a ghettizzare i bambini creando liste di prescrizione fasciste. La preside ha violato più leggi contemporaneamente, va rimossa”.

La dirigente replica

“Se si hanno motivi per denunciare certi atteggiamenti così gravi di una scuola ci sono altri metodi che sparare a zero su Facebook” si sfoga la dirigente scolastica Emilia Ferrari, da dieci anni alla guida dell’istituto comprensivo “Parini”. “Durante la riunione non c’è stata alcuna interpretazione della normativa. Pertanto non so quale può essere il motivo di tali affermazioni pesanti, non solo nei miei confronti, ma quel che è peggio contro tutta un’istituzione scolastica. Per questo abbiamo fatto i nostri passi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità