Cronaca

Madre e figlia morte a Ornago: archiviazione per Paolo Villa

Le due donne, lo ricordiamo furono trovate senza vita nella loro casa di Ornago, il 10 febbraio 2018. 

Madre e figlia morte a Ornago: archiviazione per Paolo Villa
Cronaca Vimercatese, 23 Ottobre 2018 ore 23:11

Si è conclusa la vicenda processuale che ha visto Paolo Villa indagato per l’omicidio della sorella, Amalia Villa, e della nipote, Marinella Ronco. Le due donne, lo ricordiamo, furono trovate senza vita nella loro casa di Ornago, il 10 febbraio 2018. L'autopsia conferma la morte naturale.

Madre e figlia morte a Ornago: archiviazione per Paolo Villa

In data odierna infatti, il Gip Dott.ssa Cristina Di Censo ha emesso il decreto di archiviazione del procedimento, in seguito alla richiesta avanzata nello scorso mese di settembre dal Pubblico Ministero Dott.ssa Gambardella, più volte sollecitata dalla difesa.

L'autopsia conferma la morte naturale

Il deposito della consulenza medico legale, avvenuta nei primi giorni dello scorso mese di luglio, ha confermato l’esito degli accertamenti autoptici disposti nell’immediatezza, che avevano indotto il Giudice a revocare la misura cautelare della custodia in carcere. Le autopsie hanno attribuito il decesso di entrambe le donne a cause di origine naturale da collocarsi
tra 24 e 72 ore prima del rinvenimento dei corpi.
"Finalmente - fa sapere lo studio legale che ha seguito Villa in questi mesi - è giunta al termine una vicenda processuale che ha visto Paolo Villa, già provato per il decesso della sorella e della nipote, ingiustamente indagato per il reato, rivelatosi inesistente, di duplice omicidio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie