Cronaca
Giornata del 25 novembre

Maltrattamenti, atti persecutori, abusi: Polizia di Stato in campo contro la violenza sulle donne

Venerdì l'ncontro in Villa Reale dal titolo "Io non ti giudico, ti ascolto"

Maltrattamenti, atti persecutori, abusi: Polizia di Stato in campo contro la violenza sulle donne
Cronaca Monza, 23 Novembre 2022 ore 08:50

Maltrattamenti, atti persecutori, abusi: Polizia di Stato in campo contro la violenza sulle donne. Un incontro in Villa Reale in occasione della Giornata del 25 novembre dal titolo "Io non ti giudico, ti ascolto".

Maltrattamenti, atti persecutori, abusi

I dati forniti dalla Questura fotografano un fenomeno che non accenna ad arrestarsi. In Provincia di Monza e della Brianza a partire da gennaio, fino al 15 novembre 2022, si sono registrati98 casi di atti persecutori, che si sono definiti con 5 arrestati e 92 denunciati in stato di libertà per atti persecutori. Sono stati 190 casi di maltrattamenti che si sono definiti con 9 arresti e 180 indagati in stato di libertà.

Cinquantanove gli episodi di violenza sessuale che si sono definiti con 4 arrestati e 32 persone denunciate in stato di libertà ed altre 9 denunciate sempre in stato di libertà per fatti riferiti al periodo precedente.

Il confronto col 2021

Nell’anno 2021, nel medesimo arco temporale, si sono registrati 90 casi di atti persecutori, che si sono definiti con 3 arrestati e 86 denunciati in stato di libertà per atti persecutori; 205 casi di maltrattamenti che si sono definiti con a 19 arresti e 186 indagati in stato di libertà; 54 casi di violenza sessuale che si sono definiti con 19persone denunciate in stato di libertà e nessun arresto ed altre 6 denunciate sempre in stato di libertà per fatti riferiti al periodo precedente.

Dai dati rilevati in provincia emerge l’importante lavoro svolto, grazie alla sinergia tra la Polizia di Stato e la Rete Antiviolenza “Artemide”, che sta determinando non solo un incremento delle denunce presentate, ma anche un sostegno efficace e multidisciplinare alle vittime lungo tutto l’intero percorso che devono affrontare.

La "vittimizzazione secondaria"

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la Questura di Monza e della Brianza - Divisione Anticrimine, in collaborazione con gli Assessorati al Welfare ed alle Pari Opportunità del Comune di Monza, nonché della Rete antiviolenza “Artemide” della Provincia di Monza e della Brianza, ha organizzato un evento volto a sensibilizzare gli addetti ai lavori e la cittadinanza sul delicato tema della “vittimizzazione secondaria”.

Incontro in Villa Reale

L’incontro previsto per venerdì mattina alle 10.30 si terrà nella Sala D’Onore della Villa Reale, e vedrà la partecipazione di numerose autorità locali e provinciali, tra cui il Prefetto di Monza e della Brianza, Patrizia Palmisani, il Questore di Monza e della Brianza, Marco Odorisio, ed il Sindaco Paolo Pilotto.

L’iniziativa, inoltre, sarà incentrata sulla performance del movimento artistico e socio-culturale Masc, denominata “Secondo atto”, durante la quale saranno messe in scena le storie di Viola, Patrizia e Samira, tre donne vittime, prima, degli uomini che le hanno maltrattate, abusate e tragicamente uccise e, poi, dell’opinione pubblica.

Le attività di prevenzione

Nel panorama delle attività preventive finalizzate al contrasto della violenza di genere e alla tutela delle donne vittime di violenza domestica, ampio impulso è stato dato all’istituto dell’ammonimento del Questore per le condotte di atti persecutori e di violenza domestica, oltre all’applicazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza a soggetti indiziati dei delitti di atti persecutori, maltrattamenti contro familiari e conviventi e reati di natura sessuale.

I dati

La Divisione Anticrimine, nell’anno 2022, fino al 15 novembre, ha istruito molti casi che hanno portato all’emissione di 15 ammonimenti del Questore per atti persecutori e 10 per violenza domestica, nonché a 8 avvisi orali e 3 proposte di sorveglianza speciale in presenza di reiterazione di comportamenti violenti.

Nel 2021, l’attività svolta ha determinato l’adozione di 25 ammonimenti per atti persecutori e 11 per violenza domestica, nonché 6 avvisi orali del Questore e 4 proposte di sorveglianza speciale.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie