Cronaca

Manzini, luminare tra protesi, calcio, basket a atletica

Nato nel 1956, dopo la maturità scientifica al "Frisi", si è laureato in Medicina e Chirurgia alla Statale di Milano con il massimo dei voti e la lode

Manzini, luminare tra protesi, calcio, basket a atletica
Cronaca Monza, 14 Settembre 2017 ore 23:23

Quello di Claudio Manzini è uno dei nomi più noti in ambito ortopedico sul territorio. Un vero e proprio luminare per molti, soprattutto dopo aver portato a livelli di eccellenza il reparto di Ortopedia e Traumatologia dell'ospedale "Borella" a Giussano.

Nato nel 1956, dopo la maturità scientifica al "Frisi", si è laureato in Medicina e Chirurgia alla Statale di Milano con il massimo dei voti e la lode.

Manzini: una carriera tra traumi e sport

L'interesse nel campo della traumatologia era scaturito dalla sua grande passione per lo sport: negli anni del liceo e dell'università era stato infatti un discreto velocista e in seguito, dal 1974 al 1983, aveva insegnato educazione fisica alla “Forti e Liberi” di Monza per poi arrivare alle esperienze nel basket (medico sociale dell'Aurora Desio in serie A) e nel calcio (consulente ortopedico del Meda Calcio nell'allora serie C2).

L'eccellenza a Giussano

Al Borella di Giussano era arrivato nel 1983, affiancando il professor Lanzi, allora ortopedico di grande fama.

Nello stesso periodo e fino agli anni '90, viene in contatto con i grandi nomi dell'ortopedia americana, apprendendo i segreti della chirurgia artroscopica articolare.

La specializzazione in traumatologia sportiva della chirurgia sostitutiva protesica è il passo seguente: dal 2000 ad oggi Manzini ha impiantato migliaia di protesi, mentre dal 2004 è stato uno dei pionieri della medicina rigenerativa.

Il "ritorno" a Monza

Nella riorganizzazione sanitaria voluta dalla Regione, era arrivato il divorzio dall'ospedale di Giussano e l'approdo alla Clinica Zucchi.

Un divorzio non senza polemiche che allora aveva interessato anche il Consiglio comunale.

Manzini, al centro dell'inchiesta "Disturbo",  ha anche una collaborazione con il Cam di Monza e uno studio ambulatoriale a Lissone.

Seguici sui nostri canali
Necrologie