Sciacalli

Mascherine a prezzi folli, denunciata parafarmacia

L'accertamento della Guardia di Finanza di Monza ha rilevato rincari del 300 per cento

Mascherine a prezzi folli, denunciata parafarmacia
Monza, 13 Marzo 2020 ore 14:02

A fronte di tanta solidarietà e di tanti esempi positivi nel fronteggiare il Coronavirus, purtroppo in tempo di emergenza ci sono anche gli sciacalli. La Guardia di Finanza di Monza ha denunciato una parafarmacia brianzola che vendeva  mascherine protettive con rincari del 300 percento.

Mascherine a prezzi folli

I finanzieri della Compagnia di Monza, nel corso di alcuni controlli, hanno individuato una parafarmacia della Brianza che, approfittando dell’aumento della richiesta sul mercato di dispositivi di protezione individuale per l’emergenza, aveva messo in vendita mascherine protettive monouso di livello ffp1 e ffp2 a prezzi esorbitanti. Gli accertamenti delle Fiamme gialle monzesi hanno consentito di accertare che le mascherine protettive, normalmente in vendita, prima dell’attuale stato di emergenza sanitaria, al prezzo unitario di 5 euro, venivano poste in vendita ad un prezzo oscillante dai 17 ai 20 euro. Il tutto, quindi, con rincari ingiustificati fino al 300%.

Denunciata parafarmacia

Il gerente  della parafarmacia è stato immediatamente denunciato all’autorità giudiziaria. L’azione rientra nel più ampio piano di contrasto programmato dal comando provinciale di Monza per monitorare  eventuali illeciti, correlati all’emergenza sanitaria in atto. Di questi fanno parte pratiche anticoncorrenziali, accaparramenti e/o manovre speculative sui prezzi, commesse approfittando dell’aumento della richiesta, sul mercato privato e pubblico, di dispositivi di protezione individuale, di agenti biocidi e di elettromedicali. Inoltre, il controllo disposto dall’autorità prefettizia impegna la Finanza anche per il contenimento dell’emergenza epidemiologica.

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia