Iniziativa benefica

Oltre 50mila protezioni da Protezione civile e Croce Rossa

I volontari di Monza Soccorso, Campo Volo Cogliate e Croce Rossa al lavoro nei laboratori di Vedano al Lambro per una impresa importantissima

Oltre 50mila protezioni da Protezione civile e Croce Rossa
Monza, 17 Marzo 2020 ore 18:46

Si sono rimboccati le maniche per realizzare “in house” oltre 50mila protezioni. Un lavoro importantissimo quello che stanno portando avanti i volontari della Croce Rossa di Monza, di Monza Soccorso e Campo Volo Cogliate.

Emergenza protezioni

I volontari, nei giorni scorsi, si sono subito attivati per realizzare personalmente oltre 50mila protezioni da mettere a disposizione dei volontari di Protezione civile della Provincia di Monza e Brianza.

Dopo le prime 5.750 protezioni assemblate nel weekend, i volontari di Protezione civile e Croce Rossa continueranno la loro opera. Un mezzo della Croce Rossa è partito in direzione Quarto d’Altino, in Provincia di Venezia, dove i volontari hanno ritirato ben 18mila metri di tessuto per produrre  protezioni per il volto la cui richiesta da parte delle associazioni è alta.

Nella giornata di ieri, lunedì, la ditta Mab di Concorezzo ha donato altri 2.400 metri di elastici. Ma non solo. La ditta Balma, Capoduri e C. Spa di Voghera, che produce i marchi Zenith e Coccoina ci ha donato 30 graffettatrici e 300mila punti metallici per confezionare le protezioni.

Il laboratorio a Vedano al Lambro

Più importante ancora è stato l’aiuto della “Fondazione Adele Bonolis As.Fra” di Vedano al Lambro. La Onlus dal 1957 si dedica alla cura di  persone portatrici di disagio psichiatrico, sviluppando capacità di intervento professionale nella dimensione terapeutica e riabilitativa, che le consente oggi di essere una realtà rilevante nel panorama sanitario del territorio lombardo.

“Abbiamo offerto i nostri spazi del laboratorio per intraprendere un lavoro guidato dai volontari della Protezione civile e dare così un contributo al bene di tutti in questo momento difficile. L’iniziativa ha anche uno scopo riabilitativo ed educativo per tutti: in questo senso si conferma la nostra natura di servizio pubblico”.

Questo il commento di Alessandro Pirola, presidente della storica fondazione vedanese.

La Fondazione di via Misericordia ha messo a disposizione i gli spazi del laboratorio, dove normalmente gli ospiti assemblano diversi componenti meccanici ed elettronici e confezionano prodotti per le aziende del territorio,  per consentire il proseguo del progetto ideato da Monza Soccorso Protezione Civile Onlus e Campo Volo Cogliate.

11 foto Sfoglia la gallery

Tutti al lavoro

Da domani, mercoledì , i volontari di Monza Soccorso e Campo Volo Cogliate Protezione Civile, con tutte le associazioni sanitarie e di Protezione civile del territorio che aderiranno all’iniziativa, saranno operativi per il confezionamento delle protezioni per il volto.

Con i 18mila metri di tessuto arrivati oggi donati dall’azienda Veneta contiamo di produrre oltre 50mila protezioni – ha sottolineato Luca Villa, responsabile operativo di Avpc Monza Soccorso Protezione civile – Dobbiamo ringraziare le realtà lavorative che ci hanno donato i loro prodotti per questo grande progetto. Ancora un grazie enorme a As.Fra. Onlus per aver messo a disposizione il laboratorio, alla Mab di Concorezzo per gli elastici, La Balma, Capoduri e C. con i loro marchi Zenith e Coccoina per le cucitrici e i punti e non ultima l’azienda di Quarto D’Altino, Venezia, per tutto il tessuto che ci ha donato.

Volontari operativi anche a Lissone

I volontari della sezione di Lissone della Protezione civile nei giorni scorsi si sono messi al lavoro per la realizzazione di protezioni utili ai colleghi che operano in questo periodo di emergenza legato al Coronavirus.

LEGGI IL GIORNALE DI MONZA ACQUISTANDO L’EDIZIONE DIGITALE

TORNA ALLA HOME 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia