Matrimonio di convenienza per un marocchino: voleva la cittadinanza

E' successo a Briosco, grazie alle indagini della Polizia locale

Matrimonio di convenienza per un marocchino: voleva la cittadinanza
Caratese, 29 Agosto 2018 ore 10:40

Matrimonio di convenienza per un marocchino: voleva la cittadinanza ma è stato espulso.

Succede a Briosco

Matrimonio di convenienza per un marocchino: voleva la cittadinanza ma è stato espulso.  Il forte desiderio di convolare in fretta e furia a nozze gli è costato il rimpatrio. Singolare la vicenda che nell’ultimo fine settimana di agosto ha avuto per protagonista un uomo di origine marocchina di 44 anni, a Briosco.

La storia

L’uomo aveva in mente di sposarsi con una donna residente a Capriano ottenendo così la cittadinanza italiana. Nulla di strano nel volere coronare un sogno d’amore. I problemi sono, però, sorti nel momento in cui i futuri coniugi si sono recati in Comune a Briosco per avere dei chiarimenti sui ritardi delle pubblicazioni matrimoniali. Di tutto M.R.N. (queste le iniziali del mancato sposo  marocchino) si sarebbe aspettato, eccetto che gli agenti della Polizia locale, coordinati dal comandante, insospettitisi per la mancanza dei timbri di ingresso sul suo passaporto, aprissero un’indagine più approfondita nei suoi confronti.

L’epilogo

Condotto dai carabinieri della Compagnia di Seregno l’uomo, senza fissa dimora né permesso di soggiorno e già noto alle Forze dell’ordine per diversi precedenti penali, è stato portato in questura a Milano dove è stato firmato a suo carico l’ennesimo decreto di espulsione.