Cronaca
Usmate Velate

Maxi furto ai campi della Corrada: devastano i capanni, poi si fermano a bivaccare con le cibarie rubate

I colpi sono stati messi a segno nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Rubati attrezzi e generi alimentari di ogni tipo.

Maxi furto ai campi della Corrada: devastano i capanni, poi si fermano a bivaccare con le cibarie rubate
Cronaca Vimercatese, 02 Marzo 2022 ore 08:35

Prima hanno sfondato la recinzione, poi con un carretto e un furgone si sono portati via ogni genere di attrezzo agricolo, dai compressori alle motozappe. Non solo, perché i ladri hanno messo le mani anche su bevande e generi alimentari, fermandosi tranquillamente a bivaccare proprio sulla scena del crimine.

Maxi furto ai campi della Corrada: devastano i capanni, poi si fermano a bivaccare con le cibarie rubate

Blitz a dir poco clamoroso quello messo a segno da alcuni malviventi nella notte tra venerdì e sabato scorsi alla Cascina Corrada, frazione di Usmate Velate. A finire nel mirino dei banditi, ancora una volta, i cascinotti che si trovano nei campi coltivati tra via Mascagni e via Pergolesi. Diverse le strutture «visitate» in maniera sgradita, compresa l’azienda agricola «La Bolla», dove è stato messo a segno il colpo più grosso.

"Hanno tagliato un pezzo di rete là in fondo, nei pressi dell’acquedotto - racconta Domenico Sala, per tutti “Nico”, mentre indica il punto da cui sono entrati in azione i ladri - Poi sono arrivati fino al deposito e l’hanno completamente devastato. Quando l’indomani ho aperto ho trovato un vero disastro. Mi hanno portato via tutto: attrezzi di qualunque tipo, dal materiale elettrico di un certo valore, alle zappe. Cosa se ne farà mai delle zappe questa gente qui? E poi tutti i generi alimentari che coltivo e vendo: verdure, frutta, olio, peperoncino, miele, persino le confezioni di birra, vino e canapa".

Altre strutture visitate nella notte

Ma non è tutto, perché prima di andarsene, hanno visitato anche diverse altre casette dei dintorni. Comprese quelle di Elio Sala e Luciano Meregalli:

"Motozappe, trapani, decespugliatori: tutto sparito - commentano con grande amarezza - Persino le patate e le cipolle del raccolto: si vede che gli andava bene veramente qualunque cosa".

LEGGI LA STORIA INTEGRALE SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA DA MARTEDI' 1 MARZO 2022

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie