Cronaca
Accertamenti voluti dal Questore

Maxi operazione della Polizia a Monza: controllate oltre cento persone

Monitorate le zone maggiormente colpite da spaccio e degrado

Maxi operazione della Polizia a Monza: controllate oltre cento persone
Cronaca Monza, 19 Ottobre 2022 ore 11:26

Maxi operazione della Polizia a Monza: controllate oltre cento persone nel giro di un giorno.

Maxi operazione della Polizia

Ieri, martedì 18 ottobre 2022, il personale della Questura di via Montevecchia (guidati dal Questore Marco Odorisio), insieme a equipaggi della Polizia Locale, ha effettuato un monitoraggio delle zone di Monza maggiormente interessate dai fenomeni di spaccio e degrado.

Primi controlli in zona stazione

Una prima serie di controlli ha coinvolto una quarantina di persone. I poliziotti hanno perlustrato le aree della Stazione FS di Monza, Corso Milano, Largo Mazzini, Via Borgazzi, Via Arosio e Via Boccaccio. Sono state controllate un totale di 40 persone, di cui 10 con precedenti di polizia, e 12 veicoli.

Fermato un furgone

E' stato anche fermato un furgone Iveco, con a bordo due cittadini del Bangladesh: entrambi sono stati sanzionati in quanto il proprietario del veicolo trasportava una persona. Cosa che non avrebbe potuto fare visto che il mezzo era adibito, invece, solo a trasporto di cose, per tale motivo veniva ritirata anche la Carta di Circolazione.

Accertamenti negli esercizi commerciali

Sono stati inoltre eseguiti accertamenti in due esercizi commerciali in via Manzoni e in Corso Milano, dove sono stati controllati altri 15 avventori, di cui 6 con precedenti di polizia.

Controlli anti droga

Nelle ore notturne le squadre volanti hanno proceduto con accertamenti volti al contrasto dello spaccio di stupefacenti, in particolare in Corso Milano, Via Arosio, Largo Mazzini e Piazza Trento e Trieste, dove hanno controllato altre 88 persone.

Due ragazzi beccati con la droga

Nel corso delle operazioni hanno proceduto alla contestazione amministrativa nei confronti di due cittadini stranieri, un egiziano del '98 e un ivoriano del '94, per uso personale di sostanza stupefacente del tipo Hashish (1,44 e 1,09 grammi circa).

Irregolare accompagnato al Cpr

Infine il Questore, grazie al posto messo a disposizione dalla Direzione Centrale per l’immigrazione, ha disposto l’accompagnamento presso il Cpr di Torino un cittadino marocchino dell’87, irregolare dal settembre scorso, per il definitivo allontanamento dal territorio italiano. Il 35enne era stato rintracciato durante dei controlli volti al contrasto del traffico degli stupefacenti.

Seguici sui nostri canali
Necrologie