Meda – Una raccolta fondi per aiutare la famiglia del papà morto cadendo dal tetto

Un'iniziativa di solidarietà avviata dalla società OMF per permettere a moglie e figli di rimpatriare la salma in Tunisia e partecipare ai funerali

Meda – Una raccolta fondi per aiutare la famiglia del papà morto cadendo dal tetto
13 Giugno 2017 ore 09:32

Una raccolta fondi per permettere alla famiglia del papà di Meda morto cadendo dal tetto di salutarlo per l’ultima volta e di accompagnare la salma in Tunisia per il funerale e la sepoltura.

Un’iniziativa di solidarietà dopo la tragedia

Un’iniziativa di solidarietà dopo la tragedia. A promuoverla la società sportiva “Oratorio Madonna di Fatima”, di cui fanno parte i tre figli del 48enne di origine tunisina da oltre 20 anni residente in Italia. “Dato che il consolato tunisino si accolla le spese per il rimpatrio della salma, ma non quelle per il viaggio dei famigliari, abbiamo pensato di unire le forze e raccogliere fondi per permettere ai famigliari di salutarlo per sempre e partecipare ai funerali – spiega Moreno Peluso, dirigente della società – E’ un modo per far sentire la nostra vicinanza a questa famiglia distrutta dal dolore”.

Una famiglia ben integrata e inserita nella comunità

Il giovane papà, che sabato pomeriggio era salito sul tetto di un capannone dismesso per riportare il pallone ai figli che stavano giocando, pur essendo musulmano, frequentava spesso l’oratorio del Polo e seguiva con passione le attività sportive dei figli, che praticano calcio e pallavolo. “Se c’era bisogno di montare o smontare la rete di volley era sempre il primo a dare una mano, era molto attivo e disponibile. E la moglie, in occasione delle partite, preparava sempre delle torte da farci assaggiare. Erano davvero di famiglia”, aggiunge Peluso, che conclude: “Ora vogliamo stare vicini il più possibile alla moglie e ai figli. Per qualsiasi esigenza, noi ci siamo”.

Ecco come partecipare alla raccolta fondi

Per partecipare alla raccolta fondi avviata dalla società OMF è possibile rivolgersi direttamente a Moreno Peluso oppure recarsi all’edicola del Polo, in viale Tre Venezie.

AMPIO SERVIZIO CON I RICORDI DI FAMIGLIARI,  AMICI E DEL SACERDOTE DEL POLO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA OGGI, MARTEDì 13 GIUGNO