28 aprile 2021

Mercoledì anche in Brianza si celebra la Giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro

Convegno online promosso dal Comitato consultivo provinciale Inail in collaborazione con la Prefettura di Monza e Brianza. Sarà possibile seguirlo sulla pagina Facebook di Prima Monza.

Mercoledì anche in Brianza si celebra la Giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro
Cronaca Monza, 26 Aprile 2021 ore 12:06

Mercoledì anche in Brianza si celebra la Giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro.  Convegno online promosso dal Comitato consultivo provinciale Inail in collaborazione con la Prefettura di Monza e Brianza. Sarà possibile seguirlo sulla pagina Facebook di Prima Monza.

Giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro

Il 28 aprile si celebra la "Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro". Un appuntamento che per il secondo anno consecutivo cade in piena pandemia. E proprio il 2020 è stato caratterizzato dai tanti infortuni dovuti al Covid-19.

Il 2020 ha fatto registrare un miglioramento nei numeri, legati però anche al fatto che rispetto al 2019 le ore lavorate sono state decisamente meno, come testimoniano i tanti giorni di cassa integrazione che hanno caratterizzato anche le imprese di Monza e della Brianza.

In un anno tanto particolare, il Comitato consultivo provinciale Inail, presieduto da Giulio Fossati, in collaborazione con la Prefettura di Monza e della Brianza, vuole ricordare l’importanza del lavoro in sicurezza con un convegno che caratterizzerà tutta la giornata del 28 aprile, convegno che si terrà forzatamente da remoto e che sarà possibile seguire sulle pagine Facebook di Ats Brianza e di Prima Monza e sul canale YouTube di Ats Brianza.

Nel corso della giornata si alterneranno video sulla sicurezza, tavole rotonde con interventi di sindacalisti e rappresentanti delle associazioni imprenditoriali. Importanti contributi arriveranno anche dall’Inail, l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e dall’Agenzia di tutela della salute.

Il programma del convegno

Il Prefetto Patrizia Palmisani, nell’evidenziare l’importanza dell’iniziativa, ha sottolineato che "la sicurezza dei lavoratori costituisce un diritto non sacrificabile. Le Istituzioni territoriali devono continuare ad impegnarsi in iniziative di prevenzione e nei controlli, affinché l’azione di contrasto delle irregolarità sui luoghi di lavoro risulti sempre più efficace".

Fra gli obiettivi dell’iniziativa c’è quello rimarcare il fatto che la sicurezza sul lavoro deve essere sempre oggetto di attenzione in ogni tipo di attività e in qualsiasi momento, anche in un momento particolare come quello che stiamo vivendo.

E ancora: "La sicurezza non è una cosa separata dal lavoro ma deve essere una sua componente intrinseca", anche perché "i costi umani ed economici della mancanza di sicurezza sono superiori a quelli della sicurezza".

 

Necrologie