Prolungamento metropolitana a Monza: volano le querele

E' bagarre tra Comitato san Fruttuoso 2000 e Amministrazione

Prolungamento metropolitana a Monza: volano le querele
Cronaca 21 Giugno 2017 ore 15:40

Prolungamento della metropolitana fino a Monza: per qualcuno è cosa fatta, per altri è solo uno scenario futuro. Prosegue la polemica che vede al centro il Comitato San Fruttuoso 2000 che, dopo aver fatto notare come nel Pums appena adottato dal Comune di Milano, la tratta Bignami-Monza sia solo un’ipotesi, ora minaccia di passare alle vie legali e di querelare chiunque li accusi di dire il falso.

Le dichiarazioni dell’assessore

Settimana scorsa, l’assessore alla Viabilità del Comune di Monza Paolo Confalonieri, aveva infatti smentito tutto definendo “inaccettabile che a pochi giorni dalle elezioni si possano affermare vere e proprie falsità sulla metropolitana”.

La risposta del Comitato San Fruttuoso 2000

E la risposta del Comitato non si è fatta attendere. “Dopo la nostra protesta per l’assenza, nel Piano Mobilità di Milano (Pums adottato), del prolungamento della M5 fino a nord di Monza, si è scatenata una bagarre del tutto incomprensibile – hanno fatto sapere in una nota – Anziché rispondere alla nostra richiesta di chiarimenti, l’assessore alla mobilità di Milano Granelli ha diffuso una presunta smentita dichiarando genericamente che “la tratta Bignami-Monza” nel PUMS c’è (ma c’è fino a Bettola, che topograficamente  è Cinisello e non Monza). Si è infilato nella polemica anche l’assessore alla mobilità di Monza, Paolo Confalonieri, il quale – quantunque da noi non chiamato in causa – ha tacciato la nostra Associazione di dire “vere e proprie falsità”.

Prolungamento: solo uno “scenario futuro”?

Hanno quindi fatto riesaminare una seconda volta, insieme ai loro consulenti tecnici e legali, il testo del Pums adottato l’8 giugno dal Consiglio Comunale di Milano, con i relativi emendamenti approvati. “Confermiamo quanto abbiamo detto: nel nuovo Piano della Mobilità di Milano, il prolungamento della M5 fino al nord di Monza è solo indicato come “scenario futuro” genericamente verso Monza. Viceversa, il prolungamento della M5 a ovest, verso Settimo Milanese, è classificato come “prolungamento previsto, incluso e modellizzato” e definito “preferibile”.

E concludono. “Sembra ignorato lo studio di fattibilità tecnica commissionato a MM Spa e in possesso del Comune di Milano. E c’è contraddizione con le ripetute dichiarazioni verbali di volontà amministrativa del sindaco di Milano Giuseppe Sala. Abbiamo incaricato i nostri legali di valutare l’ipotesi di querela per diffamazione verso l’assessore monzese Confalonieri, ed anche l’ipotesi di altre azioni legali nei suoi confronti in quanto pubblico ufficiale”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità