Minacce di morte al sindaco di Sesto Monica Chittò, un presidio per dire basta agli atti intimidatori

L'appuntamento è per sabato prossimo, alle 15 in piazza della Resistenza a Sesto San Giovanni

Minacce di morte al sindaco di Sesto Monica Chittò, un presidio per dire basta agli atti intimidatori
23 Maggio 2017 ore 14:38

L’appuntamento è per sabato prossimo, alle 15 in piazza della Resistenza a Sesto San Giovanni, ed è rivolto a tutte le forze politiche, alle cittadine e ai cittadini, per difendere la democrazia dagli atti intimidatori.

Una lettera anonima

L’iniziativa giunge dopo che venerdì scorso è stata recapitata al sindaco Monica Chittò, una lettera anonima contenente pesanti insulti e una chiara minaccia di morte. “Da tempo nel nostro Paese si respira un clima pesante di astio, rabbia e intolleranza che genera atti come questo  – hanno spiegato in promotori – Sempre lo scorso venerdì. anche Siria Trezzi, la sindaco di Cinisello, è stata oggetto di pesanti insulti sessisti e xenofobi, in una prassi intimidatoria che lede, come nel caso della sindaco Monica Chittò, prima di tutto il loro essere donne, e poi il ruolo istituzionale ricoperto. Non pensiamo che sia un caso, infatti, che un gesto vile come un post su facebook o una lettera anonima, abbiano avuto come bersaglio due donne sindaco, alle quali va tutto il nostro affetto e la nostra solidarietà umana e politica”.

Il presidio

Per dire basta a questo clima pesante di rabbia, violenza ed esasperazione i partiti e le liste civiche della coalizione di Centrosinistra – Monica Chittò è candidata alla carica di sindaco alle elezioni amministrative dell’11 giugno – hanno deciso di promuovere il presidio in piazza Resistenza per sabato prossimo.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia