Misure antismog attive dal 1 ottobre anche in Brianza

Ecco chi può circolare e chi no

Misure antismog attive dal 1 ottobre anche in Brianza
25 Settembre 2019 ore 12:38

Misure antismog attive dal 1 ottobre anche in Brianza. Ecco chi può circolare e chi no.

Misure antismog

Come ogni anno ripartono il primo di ottobre, anche in Brianza, le misure antismog che prevedono limitazioni alla circolazione per alcune tipologia di auto e motocicli.

A partire dal primo di ottobre infatti Regione Lombardia ha disposto, con misure permanenti, il divieto di circolazione da lunedì a venerdì (esclusi giorni festivi infrasettimanali) dalle 7.30 alle 19.30 a:

  • autoveicoli benzina Euro 0; diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3.
    Per tali veicoli le limitazioni sono in vigore tutto l’anno.
    In alternativa, dal mese prossimo, sarà possibile aderire al progetto sperimentale  MoVE In ( vi spieghiamo di seguito in cosa consiste il progetto)
  • motocicli e ciclomotori a due tempi di classe Euro 1.
    Per tali veicoli le limitazioni sono in vigore dal 1 ottobre al 31 marzo.

Per i motoveicoli e ciclomotori a due tempi di classe Euro 0 è invece disposto il blocco totale, da lunedì a domenica dalle 00.00 alle 24.00, in tutto il territorio regionale.

In caso di violazione sono previste sanzioni pecuniarie da € 75,00 a € 450,00.

Per capire se è possibile o meno circolare con la propria auto occorre dare uno sguardo all’infografica seguente, che spiega chiaramente le limitazioni in rapporto al numero di abitanti della città dove si circola in macchina:

Il Comune di Monza sul proprio sito ha già informato i cittadini circa le modalità del blocco e chiarito che rientra nella categoria dei Comuni in Fascia 1. Anche il Comune di Vimercate ha pubblicato un avviso a riguardo LO TROVATE QUI 

Da ottobre parte MOVE-IN

A partire da ottobre 2019, fa sapere Regione Lombardia, verrà introdotto MOVE-IN (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti).Si tratta di un progetto sperimentale di Regione Lombardia che offre ai proprietari dei veicoli a Benzina Euro 0 o Diesel Euro 0, 1, 2 e 3 la possibilità di scegliere una modalità innovativa per il controllo delle emissioni degli autoveicoli inquinanti.

Il progetto sarà accompagnato, a partire dal 1° aprile 2020, dall’estensione a tutto l’anno delle limitazioni permanenti degli autoveicoli Euro 3 diesel, applicate nei Comuni di Fascia 1 (209 Comuni) e nei Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti situati in Fascia 2 (5 Comuni: Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese).

Nulla cambia invece rispetto alle limitazioni temporanee alla circolazione che scattano al perdurare nei giorni del superamento dei limiti degli inquinanti in atmosfera.

Come funziona

I proprietari dei veicoli soggetti a limitazioni potranno decidere di aderire al nuovo servizio MOVE-IN e passare da ottobre 2019 dal regime vigente di limitazioni permanenti, che prevede la circolazione di questi mezzi solo durante le ore serali e nei weekend, ad un regime di limitazioni delle percorrenze parametrato rispetto alla classe emissiva del loro veicolo.

In pratica, aderendo al servizio ogni utente potrà quindi avvalersi di una “deroga chilometrica”, che gli permetterà di percorrere, quando vuole, un numero di km prefissato in base alla categoria e alla classe emissiva del suo veicolo e che sarà valida fino al termine dell’anno di adesione o all’esaurimento dei km assegnati.

L’adesione a MOVE-IN, avviene tramite l’installazione sulla propria vettura di una scatola nera (black-box), che consente di rilevare i km percorsi dal veicolo e lo stile di guida (per stimolare una maggiore attenzione all’ambiente, alla sicurezza stradale e ai consumi).

Il monitoraggio tramite App

Tramite un’APP dedicata e scaricabile da IOS e Google store, l’utente può monitorare i km percorsi, accedere a bonus chilometrici aggiuntivi in caso di guida eco-friendly (poche frenate, velocità ridotte, percorrenza di strade extraurbane) e ricevere le notifiche di servizio e di alert rispetto all’attivazione delle limitazioni temporanee alla circolazione.

Si precisa che la deroga MOVE-IN non consente di circolare nelle aree a traffico limitato definite dai Comuni, come ad esempio Area B di Milano.

Gli incentivi

Chi invece decide di sostituire il proprio veicolo inquinante, acquistandone uno a basso impatto ambientale potrà a breve beneficiare dei nuovi incentivi regionali pari a 26,5 milioni di euro. In particolare sono previsti incentivi rivolti ai cittadini (18 milioni di euro) e alle imprese (8,5 milioni di euro, di cui circa 1,7 già impegnati sul bando attualmente aperto per il rinnovo di veicoli commerciali)

Il governatore fa chiarezza

Intanto proprio il governatore Fontana questa mattina, rispondendo ad un nostro lettore sul nostro quotidiano online, ha spiegato che:

“Sono in fase di ultimazione i provvedimenti attuativi che renderanno operativo sia il bando per i fondi che il progetto “Move in”, nel mese di ottobre. La misura per la sostituzione dei veicoli prevederà un contributo anche per chi sostituisce il veicolo prima dell’operatività del bando (al momento prevista indicativamente per metà ottobre) secondo i criteri già definiti con la delibera della Giunta Regionale n. 2090 del 31 luglio 2019. Per quanto riguarda il servizio “Move-In” anch’esso dovrebbe partire ad ottobre, siamo in attesa, proprio in questi giorni, del recepimento delle osservazioni in merito al trattamento dei dati personali da parte del Garante della Privacy, che potrebbe posticipare il via di qualche settimana”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia