Monza, il circuito dell’Autodromo emigra nel Sahara!

Ve lo immaginate il tracciato del circuito del Gran Premio nel deserto del Sahara? Magari un giorno, potrebbe anche diventare realtà

Monza, il circuito dell’Autodromo emigra nel Sahara!
Monza, 21 Novembre 2018 ore 20:28

Monza, il circuito del Gp emigra nel Sahara!

Il fatto

Ve lo immaginate il tracciato del circuito del Gran Premio nel deserto del Sahara? Magari un giorno, potrebbe anche diventare realtà. Basti pensare che il circus della Formula Uno è prossimo a sbarcare addirittura in Afghanistan. Per il momento però il circuito di Monza in mezzo al deserto è solo un’abile trovata pubblicitaria. Monza non rischia di perdere uno dei suoi “gioielli”.

Lo prova spot

L’idea è venuta alla Bmw che per lanciare il nuovo modello della “X5” ha avuto un’idea quasi geniale: “trasportare” il tracciato dell’Autodromo tra le dune e la sabbia leggendaria del deserto del Sahara. L’altrettanto  leggendario circuito monzese è stato ridisegnato a Merzouga, in una delle zone più desertiche del Marocco. Nella fattispecie, un tracciato di 5.793 metri tra sabbia e rocce. Ogni curva, ogni rettilineo e ogni particolare del circuito è stato ricostruito fedelmente in scala 1:1.

Cantiere nel deserto

Per due settimane, oltre 50 persone “arruolate” da Bmw hanno lavorato nel deserto: una squadra di ingegneri, geometri, tecnici, operai e piloti. Per portare Monza nel Sahara sono stati necessari quattro giorni di studio e di preparazione e nove giorni effettivi di lavoro con ruspe e camion che alla fine hanno spostato oltre 3500 metri cubi di terra prima che la “X5” potesse scendere…in pista.

L’orgoglio del sindaco Allevi e…la punzecchiatura

La recente trovata commerciale della casa automobilistica tedesca non è sfuggita al sindaco Dario Allevi grande appassionato di sport e motori che nelle scorse ore ha commentato non senza un po’ di sano campanilistico orgoglio e una piccola punzecchiatura: “La versione originale ce l’abbiamo noi, ma ci riempie di orgoglio che una delle più famose case automobilistiche del mondo abbia ricostruito il nostro tracciato nel Sahara per girare lo spot di lancio del nuovo modello. Il tempio della velocità, l’Autodromo, però è solo nostro”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia