Monza è la “casa” del grande rock

Il mistero è stato svelato. Il Parco di Monza ospiterà i grandi protagonisti della scena punk-rock e i "padri" dell'alternative rock. Il 15 e il 16 giugno andranno in scena gli "I-days 2017" sul parco della Gerascia. Ma forse gli organizzatori estenderanno il festival di un altro giorno

Monza è la “casa” del grande rock
03 Novembre 2016 ore 16:46

Dopo Ligabue, Monza diventa la casa del rock statunitense e britannico. Il programma dei gruppi in scaletta per i prossimi “I-days” (l’evento che andrà in scena il 15 e il 16 giugno) è stato svelato. Ad aprire le danze saranno i “Green Day”. Dopo il tour europeo che da gennaio li vedrà partire proprio dal nostro Paese per quattro date nei palazzetti a Torino (10 gennaio), Firenze (11 gennaio), Bologna (13 gennaio) e Milano (14 gennaio). L’unica occasione per ascoltare in anteprima dal vivo il gruppo sarà in occasione del concerto nel Parco.

Ma c’è grande attesa per gli headliner del giorno successivo, i “Radiohead”. A nove anni dall’ultima data in Italia la band con all’attivo nove album è pronta a scuotere l’anima rock dei monzesi. Una band che è stata capace di fondere generi musicali different, vincendo tre “Grammy award” e vendendo oltre 30 milioni di dischi.

Intanto un altro storico gruppo punk-rock ci sarà: i “Rancid”, da sempre considerati come una delle migliori live band, le leggende del punk californiano coinvolgeranno ancora una volta il pubblico in un’esperienza irripetibile. Tim Armstrong, Lars Frederiksen, Matt Freeman e Branden Steineckert il 15 giugno a distanza di 13 anni, torneranno in Italia per una data unica. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia