Monza, sindaco firma: “Voglio i militari in città”

Dopo Sesto San Giovanni dove è in servizio da giorni, l'Esercito tornerà anche sotto l'Arengario

Monza, sindaco firma: “Voglio i militari in città”
Cronaca 07 Agosto 2017 ore 16:01

“Voglio i militari in città”. Nel fine settimana, il sindaco Dario Allevi ha firmato la richiesta, a prefetto e Governo, per avere di nuovo in centro e nelle periferie gli uomini di “Strade sicure”. Come già annunciato in campagna elettorale e anche pochi minuti dopo la vittoria al ballottaggio, il primo cittadino, in sinergia con l’assessore alla Sicurezza, Federico Arena, ha formalizzato la richiesta per il ritorno a Monza dell’esercito.

Attenzione sul territorio

Ad annunciare l’iniziativa è stato lo stesso primo cittadino sul suo profilo Facebook. L’auspicio, nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale è che già da settembre i militari possano rivedersi per le vie del centro e delle periferie. Se poi dovessero tornare anche prima, tanto meglio. Del resto, proprio dai giorni scorsi l’Esercito sta pattugliando il territorio di Sesto San Giovanni dopo la richiesta avanzata dal sindaco Roberto Di Stefano.

Il ritorno

Per i militari a Monza, sarà un ritorno. Una trentina di uomini erano già stati impegnati in città nel 2015, per oltre sei mesi dopo gli attentati in Europa e in concomitanza con Expo. Il loro servizio prevedeva presidi nei punti sensibili (Villa Reale, Duomo, Arengario, piazze del centro), ma anche nelle zone più periferiche.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità