Monza, l’ultimo saluto al barista “ninja” di Cederna

Una vita interamente passata dietro al bancone quella di Andrea Chiapparino, 56enne originario di Cederna. Da ragazzo aveva gestito da solo un locale nel quartiere. Da dieci anni era un punto di riferimento in via Amati

Monza, l’ultimo saluto al barista “ninja” di Cederna
Cronaca 18 Luglio 2017 ore 12:00

Monza, l’ultimo saluto al barista “ninja” di Cederna

Il ricordo dei titolari del “Bar Amati”

«Era un rivoluzionario, un innovatore, era capace di servire con una rapidità sconvolgente e il tutto senza mai smettere di sorridere. Ci mancherà moltissimo». Le parole dei titolari del «Bar Amati», nel ricordare il 56enne Andrea Chiapparino sono cariche di dolore. Un dolore che non si è attenuato nemmeno qualche giorno dopo la sua scomparsa, tanto che i due titolari hanno deciso di chiudere il locale per lutto.

“Molto più che un collega”

Sono stati proprio loro, i suoi ex capi a comunicare ai clienti la dolorosa notizia. Perché quello che legava Luca e Dario Arrigoni al 56enne Andrea Chiapparino era molto più che semplice collaborazione lavorativa.

Le esequie nel suo quartiere

Cederna era il suo quartiere. Viveva ancora lì insieme alla madre e tutti lo conoscevano. Già, perché Andrea Chiapparino, il barista “ninja” – per la sua velocità e precisione nel servire al banco – aveva uno spirito unico. Leggi la notizia integrale sul Giornale di Monza in edicola da oggi, martedì 18 luglio e nell’edizione sfogliabile per pc, smartphone e tablet.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità