Monza, “Rifondazione” chiede politiche efficaci contro lo smog

Anche la statua della fontana delle rane ha indossato mascherina antismog... Venerdì mattina in piazza Roma, ai piedi dell'Arengario, i mlitanti di Rifondazione comunista sono scesi in piazza per chiedere all'Amministrazione interventi mirati

Monza, “Rifondazione” chiede politiche efficaci contro lo smog
23 Dicembre 2016 ore 11:02

Piazza Roma, venerdì 23 dicembre 2016. La statua della fontana delle rane ha indossato una mascherina antismog… Una singolare protesta, quella messa in campo dai militanti di Rifondazione comunista (un’azione che non è sfuggita a un agente della Polizia locale che ha immediatamente imposto la rimozione della maschera dalla statua). Al centro della manifestazione c’è ancora l’inquinamento, ma questa volta è la parte politica a essere “accusata” di non aver messo in campo le giuste misure di contenimento dello smog.

“Trent’anni di emergenza ambientale e non è stato fatto nulla – ha spiegato il referente Michele Quitadamo – Manca un trasporto pubblico efficace e capillare e poi ci chiediamo che fine abbia fatto il piano energetico comunale. Monza, una città che non ha ancora una rete cittadina di piste ciclabili”.

Nel frattempo l’aria a Monza è tornata respirabile e da venerdì sono state sospese le misure temporanee anti inquinamento.

Le stazioni di rilevamento Arpa hanno infatti registrato per due giorni consecutivi, martedì e mercoledì, valori di Pm10 al di sotto della soglia di allarme, rispettivamente 48 e 44 microgrammi in via Macchiavelli e 31 e 32 microgrammi nel Parco. Valori, dunque, entro il limite massimo consentito di 50 microgrammi al metrocubo.

Nel weekend potranno tornare a circolare i veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel, gli Euro 3 e non vi sarà più il limite dei 19°C per il riscaldamento nelle unità immobiliari e negli esercizi pubblici.

E’ presto, però, per parlare di una reale salubrità dell’aria: già venerdì, complice la mancanza di precipitazioni, i livelli degli inquinanti sono tornati a salire oltre la soglia imposta e se il trend dovesse confermarsi nei prossimi giorni scatterebbero nuovamente le restrizioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia