Morta dopo l’anestesia, parlano i medici dell’ospedale di Monza

La famiglia ha espresso la volontà di espiantare gli organi. Nessuna dichiarazione sulle cause dell'arresto cardiaco.

Morta dopo l’anestesia, parlano i medici dell’ospedale di Monza
Seregnese, 08 Marzo 2019 ore 18:03

Morta dopo l’anestesia: pochi minuti fa, presso l’ospedale “San Gerardo” di Monza, si è conclusa la conferenza stampa a seguito del decesso della 39enne di Desio che avrebbe dovuto sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica in uno studio medico di Seregno.

Martedì l’arresto cardiaco

Martedì pomeriggio la donna aveva accusato un arresto cardiaco subito dopo l’anestesia praticata dal medico, Maurizio Cananzi, e non si era più ripresa dopo i soccorsi dello stesso medico e del personale del “118” con le operazioni rianimatorie e il ricovero in ospedale.

Le parole dei medici dell’ospedale “San Gerardo”

Davanti ai giornalisti si sono presentati il direttore sanitario, dottoressa Laura Radice, e il professor Giuseppe Citerio, responsabile della Terapia Intensiva Neurochirurgica della Asst di Monza. I medici non hanno chiarito cosa abbia provocato l’arresto cardiaco; sulla vicenda indaga la magistratura di Monza che ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

I dottori hanno riferito che la settimana precedente la donna aveva effettuato un intervento da un dentista ma senza evidenziare alcuna correlazione fra i due episodi. Non era la prima volta che la 39enne, residente a Desio ma domiciliata a Milano, si sottoponeva a interventi di chirurgia estetica con somministrazione di anestetico.

Nessun commento sull’operato del chirurgo estetico seregnese, confermato l’espianto degli organi per volontà della famiglia: “un gesto coraggioso in un  momento di sofferenza” lo hanno definito i dottori dell’ospedale “San Gerardo”. Non sono stati elencati gli organi che saranno espiantati, indicati comunque dal medico legale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia