Morto il cane di Sergio Bramini, Aidaa presenta esposto in Procura

Il pastore tedesco di nome Paris aveva 14 anni e aveva dovuto sopportare due abbandoni prima di essere adottata dall'imprenditore santalbinese.

Morto il cane di Sergio Bramini, Aidaa presenta esposto in Procura
Monza, 01 Giugno 2018 ore 09:13

Morto il cane di Sergio Bramini, Aidaa presenta esposto in Procura.

Morto il cane

Il pastore tedesco femmina di nome Paris aveva 14 anni e aveva dovuto sopportare due abbandoni prima di essere adottata dall’imprenditore santalbinese Sergio Bramini. Quando era stata adottata aveva solo due anni, ma aveva già sofferto molto. Prima di essere “Paris”, era stata “Kira” e poi “Rimmel”. Ma dopo lo sgombero del 18 maggio, anche Paris aveva dovuto lasciare quella che ormai era divenuta la sua casa. E allora era stata riportata in canile, in quel canile dal quale Bramini l’aveva presa. Ieri la notizia diramata dalla famiglia dell’imprenditore: il pastore tedesco è morto nel rifugio Enpa di via San Damiano. E ora c’è chi è pronto a chiedere spiegazioni per questa vicenda.

L’esposto

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA presenterà domattina un esposto alla procura della repubblica di Monza per chiedere che si vada a fondo per accertare eventuali responsabilità su questa vicenda, sia per capire se l’entrata in canile del cane era considerata assolutamente indispensabile e se vi siano eventuali responsabilità dei gestori del canile nella gestione di questo cane anziano e problematico che entrato in canile dopo lo sfratto dalla propria casa della sua famiglia avvenuto lo scorso 18 maggio è vissuto solo pochi giorni non reggendo a quello che per lui era stato di fatto il terzo abbandono in 14 anni di vita.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia