A Seregno

Disordini e schiamazzi nella movida, minorenni identificati

Sabato sera diversi gli interventi dei Carabinieri e della Polizia locale, nella pattuglia anche il sindaco Rossi: "C'è un'emergenza educativa"

Disordini e schiamazzi nella movida, minorenni identificati
Seregnese, 19 Luglio 2020 ore 12:40

Movida a Seregno, sabato sera disordini e schiamazzi che hanno reso necessari diversi interventi dei Carabinieri e della Polizia Locale. Identificati alcuni minorenni, molti provenienti da fuori città e addirittura da fuori provincia.

Movida con disordini e schiamazzi

Disordini e schiamazzi in centro a Seregno durante la movida del sabato sera. In più occasioni Carabinieri e Polizia locale (foto d’archivio) sono dovuti intervenire ieri sera, sabato 18 luglio, nei confronti di un gruppo di minorenni: alcuni di loro sono stati identificati, parecchi provengono da fuori Seregno e anche da fuori Provincia.

Nelle pattuglie anche sindaco e assessore

Nelle pattuglie della Polizia locale erano presenti anche il sindaco, Alberto Rossi, e l’assessore alla Sicurezza, William Viganò, consapevoli della situazione difficile che si crea durante le serate estive con la città affollata di giovani e giovanissimi. Numerose le segnalazioni dei residenti, che lamentano il disturbo della quiete pubblica nelle ore serali e notturne.

Le parole del sindaco Rossi

“Sappiamo bene che non è la prima volta che capitano situazioni simili – ha commentato il primo cittadino sui social al termine del pattugliamento, oltre la una di notte – Conosciamo e comprendiamo alcune situazioni di disagio che vivono gli abitanti del centro. È già successo nei giorni e nelle settimane precedenti di multare alcuni ragazzi, di convocare genitori, di parlare con diversi gestori dei locali. Per alcuni casi particolarmente problematici si è anche provveduto a ordinanze limitative sugli orari di apertura”.

“Una grave emergenza educativa”

Il sindaco Alberto Rossi spiega che “non è un problema che può risolvere una qualsiasi amministrazione da sola. Abbiamo un’emergenza educativa grande come una casa, che probabilmente il lockdown ha anche amplificato, ed è sempre più necessaria una azione congiunta di tutta una serie di attori sociali: dalla scuola alle famiglie passando per amministrazioni, forze dell’ordine, oratori e altri attori – si legge sui social ufficiali – Solo con una nuova alleanza educativa sarà possibile nel medio periodo accrescere e migliorare certe situazioni”.

Di recente i Carabinieri della Compagnia di Seregno avevano effettuato una serie di controlli anti-movida a Misinto.

Torna alla home page

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia