Triuggio, multato chiede giustizia

Il 59enne Antonio Riboldi è deciso ad andare fino in fondo

Triuggio, multato chiede giustizia
30 Aprile 2017 ore 08:00

Gli hanno rifilato due multe a Napoli ma lui non c’è mai stato.

E’ indignato Antonio Riboldi, 59enne residente a Tregasio, operatore  della Cgil di Monza, che sta portando avanti la sua battaglia contro la burocrazia.

A dicembre gli sono stati notificati due verbali dal comando della Polizia municipale di Giugliano, in provincia di Napoli, ma lui si trovava a 800 chilometri di distanza.

I verbali

Entrambi elevati il 6 ottobre a un’ora di distanza, riguardano la guida senza casco e il trasporto di un passeggero in più.

Ma il suo motorino da mesi è parcheggiato nel garage di casa.

“Ho il sospetto che mi abbiano clonato la targa – ammette – Per questo venerdì mattina sono andato a sporgere denuncia contro ignoti al commissariato di Monza”.

I costi

Il 59enne si ritrova a dover pagare circa 400 euro di multa oltre alla decurtazione di 6 punti dalla patente.

Il suo ricorso al Prefetto è stato rigettato: ora l’unica possibilità sarebbe quella di rivolgesi al Giudice di Pace di Napoli.

“Chi mi paga la trasferta e l’avvocato? – domanda – Noi cittadini non siamo assolutamente tutelati”.

“E’ un’ingiustizia”

“E’ evidente che si tratta di un errore ma alla fine devo pagare per una colpa che non ho commesso. All’inizio ero arrabbiato, ora sono sconsolato ma anche deciso ad andare fino in fondo per chiarire questa situazione”.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia