Muore soffocato, proseguono le indagini dei carabinieri

La vittima è un 38enne di origini marocchine

Muore soffocato, proseguono le indagini dei carabinieri
Vimercatese, 07 Luglio 2018 ore 10:47

E’ ancora al vaglio dei carabinieri di Arcore la rocambolesca dinamica che ieri pomeriggio, venerdì, ha portato alla morte di un 38enne di origini marocchine, pregiudicato, in via Beretta ad Arcore (LEGGI QUI)

Perchè quell’uomo era lì?

E’ questa la domanda alla quale stanno cercando di dare risposta le Forze dell’ordine. Infatti la vittima, già con precedenti penali e destinatario di un ordine d’arresto, è rimasta incastrata in un piccolo pertugio, tra un box e un muro, che si trova al confine tra due abitazioni in via Beretta.

Il 38enne è stato ritrovato successivamente privo di vita dal proprietario di casa.

Una morte avvolta nel mistero

Sul posto si sono portati i carabinieri, un’ambulanza, l’automedica e un mezzo dei Vigili del fuoco, chiamati dai residenti.

Qualcuno dei vicini di casa sostiene di aver visto l’uomo mentre scavalcava alcune recinzioni e di averlo perso di vista subito dopo.

Ora rimangono alcuni punti di domanda ai quali le indagini dovranno dare risposte: perchè quell’uomo si trovava lì? Perchè scappava e da chi era in fuga?

SEGUONO AGGIORNAMENTI

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia