Musiche di Vivaldi a Cesano Maderno.

Domenica 17 novembre, per "Brianza Classica", i protagonisti saranno l'Arianna Art Ensemble e il Maestro Giorgio Matteoli.

Musiche di Vivaldi a Cesano Maderno.
Seregnese, 11 Novembre 2019 ore 12:01

Musiche di Vivaldi a Cesano Maderno. Domenica 17 novembre per "Brianza Classica" i protagonisti saranno l'Arianna Art Ensemble, e il Maestro Giorgio Matteoli.

Musiche di Vivaldi domenica a Cesano

Domenica 17 novembre torna Brianza Classica: alle ore 17 presso l’Auditorium Paolo e Davide di Cesano Maderno si esibirà l’Arianna Art  Ensemble, con la partecipazione del Maestro Giorgio Matteoli che da sedici anni guida la rassegna promuovendo la musica classica sul territorio brianzolo.

Qui un video dell'Arianna Art Ensemble

Un programma “all’italiana”, contraddistinto da un pizzico di follia, dal piacere dell’improvvisazione, da sogni e apparizioni fantastiche, dall’abbandono al piacere dei sensi. Una serie di caratteristiche che identificano gli italiani in Europa tra Sei e Settecento e che sembrano incarnarsi nella figura di Antonio Vivaldi, “il Prete Rosso” che una fonte dell’epoca ricorda come “eccelentissimo [sic] Sonatore di Violino” e “stimato compositore de concerti” che “guadagnò ai suoi giorni cinquantamille ducati, ma per sproporzionata prodigalità morì miserabile in Vienna”.

"Concerti senza orchestra"

La maggior parte di questi “Concerti senza orchestra” rivela il gusto vivaldiano per l’onomatopea e per il descrittivismo sonoro; alcuni possono essere considerati come una serie di concerti per flauto, altri invece, per l’alternarsi di episodi stilistici in varie combinazioni strumentali, possono essere considerati assimilabili alla struttura del Concerto Grosso. Sono opere nelle quali le forme della tradizione musicale barocca sembrano venire intenzionalmente trasformate, sviluppando modelli compositivi più aperti, consentendo di sperimentare nuove possibilità formali e timbriche.

Non solo musica...

Il concerto sarà preceduto da visite guidate a Palazzo Arese Borromeo a cura del Comune di Cesano Maderno. Sorto intorno al 1626 per volontà di Bartolomeo III Arese l’attuale palazzo prosegue, concretizzandolo, il progetto del padre Giulio I. L’esterno si presenta semplice e rigoroso con la facciata del Palazzo, totalmente intonacata in bianco e con un portale in bugnato, sovrastato da uno splendido balcone in ferro battuto con ampio disegno tipicamente barocco e lo zoccolo in mattoni.

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie