Cronaca
Giussano

Nascondeva la cocaina nel barattolo del sale, i Carabinieri chiudono la sua pizzeria

La saracinesca del locale resterà abbassata per i prossimi trenta giorni

Nascondeva la cocaina nel barattolo del sale, i Carabinieri chiudono la sua pizzeria
Cronaca Caratese, 20 Ottobre 2021 ore 08:56

I Carabinieri lo avevano arrestato per spaccio, ora gli hanno chiuso la pizzeria per trenta giorni. E' successo ieri, martedì 19 ottobre 2021, a Giussano.

Spaccio e attestati falsi

I Carabinieri della stazione di Giussano hanno notificato ed eseguito il provvedimento di chiusura coatta di una pizzeria di Giussano che ad agosto era già balzata agli onori delle cronache poiché il suo titolare era stato arrestato per spaccio: nascondeva la cocaina nel barattolo del sale all'interno del suo locale.

Il provvedimento emanato dalla Questura è scaturito "in ragione di gravi e reiterati episodi" dicono gli inquirenti. Il primo è del 29 agosto quando il titolare della pizzeria - un 38enne egiziano già noto alle forze dell'ordine per reati in materia di stupefacenti -  era stato arrestato per spaccio; il secondo, poco meno di un mese più tardi (il 27 settembre) aveva portato al sequestro per falsità ideologica e materiale degli attestati di formazione del personale della pizzeria giussanese con contestuale denuncia in stato di libertà del titolare e di un altro pizzaiolo 30enne, anch’egli egiziano e già noto alle forze dell'ordine.

Pizzeria chiusa per trenta giorni

Il questore di Monza e Brianza, Michele Davide Sinigaglia, ritiene che la pizzeria di Giussano "costituisce un grave e concreto pericolo per la sicurezza pubblica" data la reiterata attività di spaccio di sostanze stupefacenti" al suo interno e che "il pericolo di lesione della compromissione della sicurezza pubblica possa esser evitato soltanto impedendo la frequentazione del locale, per un congruo periodo, di persone dedite allo spaccio e al consumo di stupefacenti". Da qui la decisione di sospendere l'attività del locale per trenta giorni.

4 foto Sfoglia la gallery
Necrologie