Natale buono, “Operazione Pane” anche a Monza

Verso un Natale "buono": dopo il picco di richieste alle mense francescane per l'emergenza Covid, scatta l'Operazione Pane anche a Monza

Natale buono, “Operazione Pane” anche a Monza
Cronaca Monza, 26 Novembre 2020 ore 12:59

Verso un Natale “buono”: dopo il picco di richieste alle mense francescane per l’emergenza Covid, scatta l’Operazione Pane anche a Monza.

Natale di solidarietà, l’iniziativa

Il Centro Sant’Antonio di Milano, la Mensa dei poveri di Pavia, la Mensa di Santa Maria delle Grazie di Monza, il Convento e Santuario di Santa Maria delle Grazie di Voghera e il convento di Baccanello sono tra i beneficiari di “Operazione Pane”, l’iniziativa solidale di Antoniano per sostenere 15 mense francescane in tutta Italia e in Siria. Per offrire un contributo basta un sms o una telefonata da rete fissa al 45588.

“Operazione pane”, i numeri

Sono oltre 300 mila i pasti caldi serviti dall’inizio dell’emergenza ad oggi nelle 15 mense francescane sostenute dal progetto solidale dell’Antoniano “Operazione Pane”, il 45% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’appello è stato lanciato dal direttore dell’Antoniano frate Giampaolo Cavalli: “Stiamo vivendo un periodo molto duro per tutti, ma non dobbiamo permettere che le difficoltà induriscano anche la nostra anima: solo restando uniti e aiutandoci a vicenda riusciremo a superare questa fase così critica”.

Verso un Natale “buono”, la campagna

Per garantire un pasto caldo e un aiuto concreto alle migliaia di persone che ogni anno vengono accolte dalle 15 realtà francescane di “Operazione Pane”. l’Antoniano ha lanciato una campagna sms solidale che sarà attiva fino al 19 dicembre, appunto fino a pochi giorni dal Natale. Per offrire un contributo basta inviare un sms o fare una telefonata da rete fissa al numero solidale 45588. “Tutte le donazioni si trasformeranno in pane per chi non ha da mangiare, ma anche in speranza per il futuro – aggiunge frate Cavalli – Il pasto, infatti, rappresenta il primo passo di un cammino che, partendo dall’ascolto, dal confronto e dal dialogo, porta alla rinascita personale e sociale”.

I dati in Lombardia

Tra le realtà francescane sostenute dalla campagna solidale anche cinque strutture lombarde, tra cui la mensa di Santa Maria delle Grazie di Monza. Dall’inizio dell’emergenza in Lombardia sono stati garantiti oltre 63mila pasti caldi. In particolare, la mensa di Santa Maria delle Grazie di Monza ne ha garantiti circa 6mila.

I dati nazionali e l’aiuto in Siria

Beneficia della campagna solidale anche una realtà francescana ad Aleppo in Siria. Attualmente invece in Italia le 15 realtà francescane distribuiscono quasi 36mila pasti ogni mese, circa 1.200 al giorno. “Le persone che si rivolgono alle strutture francescane sono in netto aumento – spiega il direttore dell’Antoniano – Questa situazione di grande emergenza non solo sta peggiorando la condizione di chi si trova nel disagio, ma sta anche mettendo in difficoltà tante famiglie che, in questo momento, stanno attraversando una difficoltà economica a causa della riduzione o della perdita del lavoro. Molto difficile è anche la situazione delle persone che vivono in strada e degli anziani soli e senza qualcuno che si prenda cura di loro. Senza contare che spesso molte persone hanno vergogna a chiedere un aiuto”.

Antoniano e Zecchino d’oro

La campagna solidale è il cuore pulsante dello “Zecchino d’Oro” e ha nel Coro dell’Antoniano il suo primo portavoce. Lo Zecchino d’Oro nasce, infatti, per diffondere i valori di pace, fraternità e speranza attraverso la musica e il canto dei bambini ed è da sempre legato al sostegno di questa iniziativa solidale in favore delle persone accolte dalle realtà francescane. Quest’anno la trasmissione televisiva Rai  per tutelare la salute dei piccoli cantanti e dei loro cari è stata rimandata a metà maggio, ma verranno comunque promosse tante iniziative per restare accanto ai bambini e alle loro famiglie in sicurezza, anche a dicembre.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità