‘Ndrangheta a Seregno: prime dichiarazioni dei politici regionali

Alfieri: ""La politica e le amministrazioni locali devono saper dimostrare di avere gli anticorpi necessari a respongere le pressioni e le lusinghe degli interessi criminali

‘Ndrangheta a Seregno: prime dichiarazioni dei politici regionali
Cronaca 26 Settembre 2017 ore 12:30

Le prime dichirazioni dei politici regionali di PD, Movimento 5 Stelle e Lega Nord

Corruzione a Seregno: le prime dichiarazioni regionali

Prime dichiarazioni politiche da parte dei politici lombardi a seguito del al maxi blitz dei carabinieri contro ‘ndrangheta, traffico internazione di stupefacenti e corruzione che ha coinvolto anche Seregno e il sindaco cittadino Edoardo Mazza.

Qui l’intercettazione resa nota questa mattina tra il sindaco seregnese e l’imprenditore edile Lugarà

Parla Gianmarcdo Corbetta (M5S)

“Cemento, mafia e politici a braccetto. Questa è la fotografia della Brianza, non a caso la provincia più cementificata d’Italia – ha dichiarato in una nota Gianmarco Corbetta, Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Antimafia. “Gli arresti di oggi sono l’ennesimo colpo durissimo alla credibilità della classe politica di centro-destra, in Brianza e in tutta la Lombardia”.

Le responsabilità dei politici – continua Corbetta – sono enormi e l’arresto odierno del sindaco forzista di Seregno ne è solo l’ultima dimostrazione. Politici, imprenditori e uomini d’onore arrestati a Desio nel 2011, a Monza nel 2013, a Seveso nel 2014, a Nova, Desio e Seregno nel 2015, a Carate Brianza e ancora a Desio all’inizio del 2017. Chissà se Salvini si presenterà col megafono a gridare “vergogna!” contro la giunta comunale sostenuta dai suoi uomini“.

Parla il segretario regionale del PD Alfieri

Alessandro Alfieri, segretario regionale del Partito Democratico mette in guardia: “La politica e le amministrazioni locali devono saper dimostrare di avere gli anticorpi necessari a respongere le pressioni e le lusinghe degli interessi criminali”. E ancora ” Sulla lotta alle mafie non sono ammessi silenzi ma purtroppo alcune forze politiche, soprattutto in certi territori, non sono state sempre solerti nel condannare con fermezza. L’omertà della politica è ben più grave di quella dei normali cittadini.”

Grimoldi (Lega Nord): “Serve politica trasparente”

 

Da sempre ci battiamo perché la politica sia trasparente e al servizio dei cittadini e continueremo a farlo con tutte le nostre forze – hanno ribadito il deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi ed Emanuele Pellegrini, Segretario provinciale della Lega Nord. “Come Lega non facciamo sconti a nessuno quando si parla di mafia: se qualcuno ha sbagliato deve assumersi le sue responsabilità, pagarne il prezzo e deve essere allontanato, per sempre, da ogni incarico pubblico o elettivo”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità