BERNAREGGIO: niente più preghiera per il Ramadan al Ctl3

Una decisione quella del comune arrivata dopo il sopralluogo effettuato dai tecnici

BERNAREGGIO: niente più preghiera per il Ramadan al Ctl3
09 Giugno 2017 ore 17:44

Il comune dopo aver effettuato un sopralluogo al Ctl3 ha chiesto l’immediata rimozione della struttura utilizzata per il Ramadan e non ritenuta sicura.

La decisione

Il comune di Bernareggio, dopo la richiesta della comunità islamica, aveva deciso di concedere un prato del Ctl3 per poter pregare durante il periodo del Ramadan. La comunità aveva realizzato una struttura con tubi innocenti e teli di plastica utile per coprirsi in caso di pioggia: una realizzazione fatiscente che ha fatto storcere il naso a diversi cittadini e messo in allarme il comune che  ha quindi deciso di verificarne la sicurezza riscontrando una non conformità e chiedendo il suo smontaggio in due giorni.

Le conseguenze

Da un paio di giorni il prato del Ctl3, precedentemente occupato, è libero e la comunità ha deciso di pregare in luogo più adatti al culto di Milano e delle aree limitrofe. Soddisfatto anche il consigliere della Lega nord, Stefano Tornaghi, il quale aveva chiesto la scorsa settimana chiarimenti riguardo il rispetto delle normative vigenti e ipotizzato anche una interrogazione in consiglio comunale sull’argomento.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia